Nuovo info point "Lago di Como" inaugurato ufficialmente

Nuova stagione per via Albertolli e piazza Gobetti

Dopo l'apertura e l'avvio dell'attività nella nuova sede in via Albertolli 7, stamattina è stato inaugurato ufficialmente l'Infopoint turistico realizzato insieme da Comune, Provincia e Camera di Commercio di Como, con i ringraziamenti alle imprese e ai professionisti del territorio che hanno donato il progetto e gli arredi. Resta invece ancora chiuso e senza un futuro la "vecchia" sede dell'info point al Broletto

Il nuovo Infopoint "Lago di Como" è il risultato di un lavoro di squadra realizzato dal Comune di Como (assessore Simona Rossotti), con la Provincia (consigliere Giovanni Vanossi) e la Camera di Commercio (componente della Giunta camerale Andrea Camesasca). E' gestito in collaborazione tra Comune di Como, Provincia di Como e Camera di Commercio, che hanno stretto un accordo finalizzato a informazione, comunicazione e promozione turistiche condivise. Il servizio è aperto al pubblico tutti i giorni compresi domenica e festivi dalle 9 alle 18. L'operazione ha permesso di riqualificare e valorizzare piazza Gobetti, con il ripristino della fontana, la pulizia completa dell'area, il rifacimento del verde grazie all'ufficio tecnico del Comune e alla collaborazione del Rotary. Per quanto riguarda l'infopoint, hanno ricevuto il ringraziamento Tino Novati dello Studio Novati di design e architettura per il progetto, per gli arredi e i complementi d'arredo Bruno Longoni atelier d'arredamento, Ci.Ti.Effe, Desalto, Fimar, Viganò, per l'illuminazione Penta, Livio impianti, Side illuminazione, per la progettistica e il design dei tessuti il pittore comasco Roberto Mozzanica.

«E' un momento importante che nasce da un percorso costruito insieme a Provincia e Camera di Commercio - ha detto l'assessore al Turismo Simona Rossotti - Stiamo considerando le scelte nell'ambito di uno scenario regionale più ampio». «La storia di questo infopoint è una bella storia da cui c'è da imparare - ha detto il sindaco Mario Landriscina - Qui dentro c'è il futuro del nostro territorio: c'è turismo, artigianato arte e cultura, c'è storia. C'è un patrimonio che deve farci pensare a quello che abbiamo e che insieme possiamo sviluppare».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Como, anche Natale e capodanno in casa: ristoranti chiusi, il nuovo Dpcm cambia direzione

  • Como, litiga con la moglie e cammina per 450 chilometri per smaltire la rabbia

  • Lockdown di Natale: dal 20 dicembre al 10 gennaio tutti a casa

  • Zona arancione, cosa si può fare a Como da domenica 29 novembre

  • Allarme al Sant'Anna, 3 bambini colpiti dalla sindrome di Kawasaki. Forse correlazione con covid

  • Como in zona arancione da domani o dal 4 dicembre? Ma cambia poco

Torna su
QuiComo è in caricamento