Domenica, 13 Giugno 2021
?wmode=opaque&rel=0&modestbranding=1&autohide=2&showinfo=0&autoplay=1" frameborder="0">

No Logo, la seconda lista a sostegno di Rapinese sindaco

Alessandro Rapinese, candidato sindaco per la lista Adesso Como, ha presentato stamani in conferenza stampa  un’altra lista di sostegno al candidato sindaco: No Logo. La scelta del nome vuole essere la perfetta sintesi di quello che Rapinese pensa...

Alessandro Rapinese, candidato sindaco per la lista Adesso Como, ha presentato stamani in conferenza stampa un’altra lista di sostegno al candidato sindaco: No Logo. La scelta del nome vuole essere la perfetta sintesi di quello che Rapinese pensa dei partiti politici: “Noi non siamo dei marchi. Siamo degli individui”. Rapinese sembra piuttosto sicuro di come le amministrative comasche daranno ragione al suo progetto. Alla nostra telecamera, infatti, dichiara: “Io arriverò al ballottaggio. Riguardatevi questo video l’8 maggio. E sarò sindaco di Como”. In totale, i candidati delle due liste Adesso Como e No Logo sono 58. Rapinese punta ad avere un pacchetto di almeno 7 mila voti. “Non faremo nessun accordo al ballottaggio. O sarà rivoluzione, o sarà opposizione. Rapinese non è il burattino di nessuno e non ha nessun capo al di fuori dei cittadini comaschi”. Durante la conferenza stampa non ha risparmiato nessuno: da Vierchowood , a Magatti, al PDL, a Lucini. Uno dei punti cardine del suo programma rimane la proposta di far sedere tutti i consiglieri comunali in ordine alfabetico e non per gruppo di appartenenza: “L’aula consiliare non è un posto dove confabulare”. “Io – continua Rapinese – non sarò ricattabile. Nessuno dei miei consiglieri si sposterà da Palazzo Cernezzi. Il rappresentante del popolo sarà solo il rappresentante del popolo”.

Si parla di

Video popolari

No Logo, la seconda lista a sostegno di Rapinese sindaco

QuiComo è in caricamento