Venerdì, 17 Settembre 2021
Politica

La proposta: "Niente compensi ai consiglieri comunali se non discutono della città"

Una mozione per chiedere che "le sedute dell consiglio comunale, durante le quali le mozioni e le interrogazioni non trattano strettamente problemi legati alla città  impegnano l'attività consiliare per più della metà della durata della seduta...

francesco-scopelliti

Una mozione per chiedere che "le sedute dell consiglio comunale, durante le quali le mozioni e le interrogazioni non trattano strettamente problemi legati alla città impegnano l'attività consiliare per più della metà della durata della seduta, non siano oggetto di pagamento ai consiglieri comunali del gettone di presenza ad essi destinati ad ogni seduta". La proposta arriva dal consigliere Pdl Francesco Scopelliti (nella foto) che nelle premesse del documento afferma che "troppo spesso sono inserite nell'ordine del giorno mozioni e interrogazioni che nulla hanno a che fare con temi e problemi strettamente legati alla città. e troppo spesso non vengono sottoposte al consiglio comunale delibere di giunta".

Francesco Scopelliti ha commentato: "Capita che si discutano mozioni che non sono di stretto interesse per la nostra città. Per esempio è capitato con quella presentata da Luigino Nessi (Paco-Sel) che impegnava il sindaco ad attivarsi presso il Governo per chiedere di non acquistare più gli aerei F37, oppure la mozione di Alessandro Rapinese sui rimborsi elettorali. Io non dico che non si debba discutere anche di questi temi, ma devono avere un costo limitato per l'amministrazione comunale perché le priorità sono altre e i soldi sono pochi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La proposta: "Niente compensi ai consiglieri comunali se non discutono della città"

QuiComo è in caricamento