menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Parcheggio Sant'Anna, la Provincia ci riprova: mozione per rivedere gli accordi con il Comune di San Fermo

Il sindaco Mascetti: "Questa proposta dimostra lo spessore politico di chi l'ha pensata. Gli accordi sono fatti per essere rispettati"

Sembra più una boutade politica che una proposta dai plausibili e solidi fondamenti, ma il consiglio provinciale ha deciso di approvare la mozione per chiedere una verifica complessiva della situazione di attuazione della Convenzione siglata con l'accordo di programma che, in occasione della realizzazione del nuovo ospedale Sant'Anna, ha concesso per sempre la gestione e gli introiti del parcheggio al Comune di San Fermo della Battaglia.

La proposta

La mozione, frutto di una concertazione bipartisan da parte di un'apposita commissione provinciale, è stata approvata poi dal consiglio di Villa Saporiti con l'astensione di tre dei dodici consiglieri (Gervasoni, Pozzi e Redaelli). Il documento prende le mosse dalla constatazione che a distanza di quasi 17 anni solo una parte delle previsioni contenute nell'accordo di programma sono state attuate creando una evidente situazione di squilibrio e disparità tra chi lo sottoscrisse (Regione Lombardi, Provincia di Como, Comune di Como, Comune di Montano Lucino, Comune di San Fermo, Azienda Ospedaliera Sant'Anna e Società Infrastrutture Lombarde).

Il vantaggio per il Comune di San Fermo

"A titolo esemplificativo - si legge nella nota stampa inviata dall'amministrazione provinciale - mentre il Comune di Como non ha visto a tutt’oggi la riqualificazione complessiva del comparto dell’Ex Ospedale San Anna situato sul proprio territorio comunale prevista dall’accordo di programma, subendo altresì la produzione di rilevanti danni per la sottoutilizzazione del contiguo Autosilo Val Mulini, il Comune di San Fermo al contrario ha visto attuate le rilevanti previsione compensative previste a suo favore tra cui, per di più senza alcun limite di durata, la gestione del parcheggio sottostante il nuovo San Anna, realizzato con risorse della azienda ospedaliera e di proprietà di quest’ultima, con la esclusiva acquisizione nel bilancio del Comune dei rilevanti introiti dallo stesso prodotti".

"Impossibile rivedere gli accordi"

Non è la prima volta che la politica cerca la strada per poter rivedere quegli accordi che quasi vent'anni fa hanno "regalato" a San Fermo della Battaglia una vera e propria gallina dalle uova d'oro. Il sindaco di San Fermo, Pierluigi Mascetti, anche questa volta manifesta assoluta serenità e si dice certo che nulla può essere fatto rivedere la convenzione: "Gli accordi sono fatti per essere rispettati. Questa mozione dimostra lo spessore politico di chi l'ha pensata. Se vogliono vallutare come siano stati rispettati gli accordi vorrà dire che faremo presente che il nuovo tratto di strada dalla Canepa all'ospedale, del costo di 4 milioni di euro, non è mai stato realizzato. Capisco che sarebbe il sogno di molti rivedere quegli accordi, ma dalle numerose verifiche e controverifiche da noi effettuate non esiste questa possibilità".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Nuovo Decreto Draghi, prevale la linea dura fino al 31 luglio: le regole

Coronavirus

Arriva il passaporto vaccinale europeo, ecco come funziona

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

QuiComo è in caricamento