Politica Piazza San Rocco

Migranti in piazza San Rocco: polemiche, proteste e brutti gesti

L'assessore Leghista: "Stiamo ascoltando i residenti". Rapinese: "Lega incoerente"

Migranti in piazza San Rocco

la situazione migranti a Como sta facendo discutere, e non poco. In piazza San Rocco martedì 5 settembre 2017, dalle 19,45 alle 22 è previsto un presidio di protesta organizzato dal gruppo di destra Como ai Comaschi. Nel frattempo anche la giunta del sindaco Mario Landriscina si sta interessando del problema, soprattutto attraverso l'assessore ai Servizi sociali, la leghista Alessandra Locatelli, che del tema immigrazione ha fatto uno dei suoi cavalli di battaglia in campagna elettorale, soprattutto da quando la situazione è degenerata a causa dei bivacchi al parco della stazione San Giovanni e poi dell'apertura del campo d'accoglienza profughi in via Teodolinda.

Sono numerosi gli incontri che la Locatelli ha avuto con in residenti prima delle nuove elezioni. E' naturale che - ora che la Lega è al governo della città insieme alle altre forze di centrodestra - l'assessore del Carroccio si senta in dovere di intervenire e tenere fede alle promesse fatte in campagna elettorale. 

"Ho ascoltato i residenti della zona di piazza San Rocco - ha spiegato Locatelli - che mi hanno fatto presente tutti i disagi che stanno vivendo a causa dell'afollamento dei migranti che stazionano tutto il giorno nella piazza. Lamentano l'odore di urina perché qualcuno utilizza alcuni angoli come toilette. Una signora anziana sarebbe stata anche importunata. C'è chi mi ha chiesto di togliere le panchine per evitare che stiano seduti lì tutto il giorno. Adesso cercheremo di capire quali interventi possiamo legittimamente adottare per cercare di contenere e attenuare il problema. Come si evince anche dalla vostra foto certi individui non sono molto propensi al confronto e al dialogo".

Assai critico il consigliere di opposizione Alessandro Rapinese della lista Rapinese Sindaco: "La Lega prende in giro i comaschi e i suoi elettori. Lo dimostra la concessione dello spazio di Muggiò data alla comunità islamica per celebrare la festa del sacrificio. Nel 2015 la Lega scese in piazza contro la precedente giunta, mentre ora che è al governo cosa succede? La setssa cosa: viene concesso lo spazio alla comunità islamica".

Dal canto suo Locatelli fa presente che " i due assessori comaschi della giunta Landriscina hanno votato contro questa concessione. Siamo coerenti e continueremo a lavorare e a lottare".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Migranti in piazza San Rocco: polemiche, proteste e brutti gesti

QuiComo è in caricamento