menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Maroni-ponte-generazionale

Maroni-ponte-generazionale

Maroni tranchant con i ticinesi: "L'Arcisate-Stabio non è in carico a Regione Lombardia"

Se l'intenzione è rafforzare i rapporti Lombardia-Ticino, non sono ben chiare le intenzioni del governatore lombardo, Roberto Maroni. "L'Arcisate Stabio - ha detto in queste ore - non è un'opera in carico a Regione Lombardia". Cos'è la...

Se l'intenzione è rafforzare i rapporti Lombardia-Ticino, non sono ben chiare le intenzioni del governatore lombardo, Roberto Maroni. "L'Arcisate Stabio - ha detto in queste ore - non è un'opera in carico a Regione Lombardia".

Cos'è la Arcisate-Stabio

"Altrimenti", ha puntualizzato, "l'avremmo costruita nei tempi e costi previsti come abbiamo fatto con la tratta A della Pedemontana, con le tangenziali di Varese e di Como e con la Teem". Così Maroni durante la la firma del protocollo, siglato con il presidente del Consiglio di Stato ticinese, Norman Gobbi, che sancisce nuovi protocolli, e una rinnovata amicizia, tra il Sud elvetico e il Nord italiano.

"Si tratta di infrastrutture, inaugurate quest'anno - ha detto Maroni - realizzate nei tempi e nei costi previsti, con l'assenso dei territori coinvolti:

sono un modello che lo Stato italiano dovrebbe prendere a esempio. Siamo un modello perché abbiamo una grande attenzione per il territorio pur nel massimo rigore: cioè rispetto dei tempi e dei costi fissati". "Per quanto concerne la Arcisate-Stabio - ha precisato Maroni - la buona notizia è che l'appalto è stato assegnato e pare che tutti i problemi, relativi all'individuazione dei siti dove smaltire le rocce da scavo inquinate dall'arsenico, siano stati risolti e quindi sono abbastanza ottimista". "
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

La Lombardia torna in zona arancione da domenica 24 gennaio

social

Lago di Como, Casa Brenna Tosatto: l'arte della bellezza

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

QuiComo è in caricamento