Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Mafia, cosa ne pensano i candidati sindaco di Como

Lotta alla mafia: i candidati sindaco hanno firmato un documento proposto dal Progetto San Francesco, su iniziativa della Cisl di Como e del Centro studi sociali contro le mafie. All'incontro organizzato nella sala confereenze dell'Hotel Metropole...

Lotta alla mafia: i candidati sindaco hanno firmato un documento proposto dal Progetto San Francesco, su iniziativa della Cisl di Como e del Centro studi sociali contro le mafie. All'incontro organizzato nella sala confereenze dell'Hotel Metropole Suisse sono intervenuti i relatori Gerardo Larghi (segretario Cisl Como), Alessandro De Lisi (direttore del centro), caludio Ramaccini (consigliere nazionale del centro), Gloria Paolini (Cisl). Oltre a loro c'era un ospite speciale, Maria Carmela Lanzetta, sindaco di Monasterace che, dopo avere annunciato le dimissioni a causa di due attentati (le è stata bruciata la farmacia, poi sono stati esplosi colpi di pistola contro la serranda) ha decisio giusto l'altro giorno di non dimettersi.

Un esempio di coraggio e senso di giustizia e del dovere che ha commosso la platea. I candidati sindaco invitati hanno dapprima ascoltato le parole della Lanzetta (guarda il video del suo intervento), poi hanno espresso il loro pensiero in merito alla mafia e al senso di responsabilità deve animare gli amministratori pubblici nella lotta alla criminalità organizzata. Infine hanno sottoscritto i 5 punti del documento, che propone una serie di iniziative che l'amministrazione comunale dovrà adottare (chiunque diventi sindaco), incentrate anche sul rispetto di alcune norme etiche e morali nella gestione della cosa pubblica, per evitare infiltrazioni mafiose.

I candidati sindaco presenti erano: Elisabetta Patelli, Mario Lucini, Laura Bordoli, Alessandro Rapinese, David D'Ambrosio, Francesco Peronese, Pietro Vierchowod, Sergio Gaddi, Emanuele Lionetti e Alberto Mascetti.
Si parla di

Video popolari

Mafia, cosa ne pensano i candidati sindaco di Como

QuiComo è in caricamento