Domenica, 20 Giugno 2021
Politica

Lungolago, la Soprintendenza boccia il progetto Cino Zucchi

Il soprintendente per i Beni architettonici e paesaggistici, Alberto Artioli, ha scritto al Comune di Como una lettera  (vedi allegato) in cui esprime numerose perplessità e critiche al progetto vincitore del concorso di idee per l'abbellimento e...

Il soprintendente per i Beni architettonici e paesaggistici, Alberto Artioli, ha scritto al Comune di Como una lettera (vedi allegato) in cui esprime numerose perplessità e critiche al progetto vincitore del concorso di idee per l'abbellimento e l'arredo della passeggiata del nuovo lungolago di Como. Il progetto, lo ricordiamo, è stato vinto dallo studio del progettista Cino Zucchi. Nella lettera Artioli rileva che "la proposta presentata sembra travalicare l'obbiettivo posto a fondamento del concorso". Motivo? Anziché essere indirizzato al completamento delle opere di difesa e alla risoluzione delle problematiche di riqualificazione del lungolago, il progetto Zucchi determinerebbe a detta di Artioli "un ridisegno della sponda con sostanziale modifica della sua linea ormai consolidata e storicizzata". Problema, questo, evidente in particolare "per l'ambito prospiciente piazza Cavour". Addirittura il soprintendente arriva ad affermare che il progetto "seppur di interesse nelle soluzioni formali e compositive proposte, non è da ritenersi a giudizio di questa Soprintendenza necessario e prioritario". Inoltre Artioli esprime diverse considerazioni a sostegno del fatto che il progetto vincitore del concorso di idee creerebbe diversi problemi di visuale, infrapponendo ostacoli tra lo sguardo dei passanti e il paesaggio. Nella lettera si parla addirittura di "degrado visivo". Infine Artioli afferma che "la delicatezza e complessità di esecuzione determinerebbero una ulteriore inaccettabile dilatazione dei tempi di consegna al pubblico godimento dell'area".

Il sindaco di Como Stefano Bruni ha spiegato questa mattina che "la giunta è in attesa di una relazione degli uffici in base alla quale prenderà poi una decisione". Ciò vuole dire che la giunta potrebbe anche attuare un cambio di rotta sulla realizzazione di tutto o parte del progetto di Cino Zucchi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lungolago, la Soprintendenza boccia il progetto Cino Zucchi

QuiComo è in caricamento