Giovedì, 28 Ottobre 2021
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Lucini: "Adesso diteci chi sono i veri progettisti delle paratie"

In occasione del consiglio comunale aperto sul tema paratie e lungolago i consiglieri comunali hanno potuto rivolgere all'amministrazione comunale e ai dirigenti comunali e di Regione Lombardia domande di chiarimento e approfondimento per...

In occasione del consiglio comunale aperto sul tema paratie e lungolago i consiglieri comunali hanno potuto rivolgere all'amministrazione comunale e ai dirigenti comunali e di Regione Lombardia domande di chiarimento e approfondimento per comprendere meglio lo stato dei lavori del cantiere del lungolago, le cause delle numerose problematiche che si sono presentate negli ultimi anni e che hanno rallentato i lavori e, infine, tempi e costi della maxi opera pubblica. le risposte verranno date nel corso del prossimo consiglio comunale aperto che sarà convocato sul tema paratie, cioè il 3 ottobre.

Riportiamo nel video una sintesi degli interventi e delle principali domande poste da Mario Lucini (PD), Marco Butti (Pdl), Mario Molteni (Lista per Como), Vittorio Mottola, Bruno Saladino (PD), Vincenzo Sapere (Gruppo Misto), Alessandro Rapinese (Gruppo Misto), Emanuele Lionetti (Autonomia Liberale), Giampiero Ajani (Lega Nord), Mattia Caprile (Pdl), Roberta Marzorati (Lista per Como).

In particolare il capogruppo del PD Lucini ha chiesto a chiare lettere di sapere "chi siano i progettisti, visto che l'architetto Conti e gli altri due progettisti originari non si riconoscono più nelle varianti che sono state effettuate in corso d'opera. Chi è quindi il progettista di queste varianti?". Vincenzo Sapere ha chiesto chiarimenti sui costi: "Dovevano essere di 16 milioni e adesso sono già a 21, e inoltre la ditta Sacim ha aperto un contenzioso per chiedere al Comune ulteriori 5 milioni".

Infine il mistero della passeggiata. Già, perché ancora ad oggi non si sa come sarà realizzata dal punto di vista architettonico e degli arredi urbani la passeggiata a lago una volta finita. Nella serata di lunedì in consiglio si è ventilata l'ipotesi di un nuovo concorso di idee per recuperare e riadattare il progetto vincitore del primo concorso di idee concluso nel 2010, quello dell'architetto Cino Zucchi, che però il sindaco Bruni in un secondo momento ha affermato non essere realizzabile nella totalità, anche per una questione di costi.

Video popolari

Lucini: "Adesso diteci chi sono i veri progettisti delle paratie"

QuiComo è in caricamento