Politica

Lionetti presidente della commissione patrimonio del Comune di Como

Emanuele Lionetti, del gruppo Autonomia Liberale per Como in consiglio comunale, è stato nominato presidente della commissione IV (Patrimonio) con 6 voti a suo favore. La poltrona di presidente era vacante da quando quasi due mesi fa il...

emanuele lionetti

Emanuele Lionetti, del gruppo Autonomia Liberale per Como in consiglio comunale, è stato nominato presidente della commissione IV (Patrimonio) con 6 voti a suo favore. La poltrona di presidente era vacante da quando quasi due mesi fa il consigliere Stefano Rudilosso (Pdl) ha lasciato il consiglio comunale. La commissione si era riunita il 20 dicembre scorso per nomiare il nuovo presidente ma la seduta era saltata a causa dell'assenza di tutti i commissari di maggioranza. Motivo della loro assenza? Mancava l'accordo politico sulla nomina di Lionetti. Insomma, le solite beghe all'interno del centrodestra di Palazzo Cernezzi. Ora, però, quelle beghe sono state superate. Ed ecco che oggi, poco dopo le 15, Lionetti è stato nominato a scrutinio segreto dalla commissione composta da 10 membri (6 di maggioranza e 4 di opposizione). A Lionetti sono andati 6 voti (quelli dei commissari di maggioranza per l'appunto), mentre 3 voti sono andati a Silvia Magni (PD) e 1 ad Alessandro Rapinese (gruppo misto di minoranza). Per Rapinese la nomina del di Lionetti è "semplicemente la prima gratificazione che il sindaco Stefano Bruni è riuscito ad ottenere per lui. Gratificazione per non avere votato la sfiducia a Bruni lo scorso novembre".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lionetti presidente della commissione patrimonio del Comune di Como

QuiComo è in caricamento