Politica

Libeskind e bilancio partecipato: l'affondo dei Cinquestelle

Nuovo capitolo nella vicenda legata a The Life Electric, monumento firmato Daniel Libeskind il cui cantiere, in fondo alla diga foranea, partirà a dicembre per concludersi in aprile, prima dell'Expo. Oggi, dopo la nascita su Fb di un comitato...

Luca Ceruti, consigliere comunale Movimento 5 Stelle

Nuovo capitolo nella vicenda legata a The Life Electric, monumento firmato Daniel Libeskind il cui cantiere, in fondo alla diga foranea, partirà a dicembre per concludersi in aprile, prima dell'Expo. Oggi, dopo la nascita su Fb di un comitato contrario all'opera ecco l'attacco del Movimento 5 Stelle.

"Noi non possiamo accondiscendere alla vocazione che ha qualche politico locale, di ritenersi infallibile o detentore del verbo assoluto; o di chi ritiene di poter fare a meno dei pareri dei propri amministrati" scrive il consigliere comunale del movimento, Luca Ceruti, su como5stelle.com

Approfondimento: Libeskind, la rassegna stampa di Quicomo

monumento-libeskind-rendering-12Secondo Ceruti sarebbe preoccupante "la pericolosa svolta oligarchica che stanno prendendo le scelte politiche di questa amministrazione, del resto non fanno che scimmiottare ciò che avviene a Roma con una gestione del potere insofferente ad ogni critica e poco propensa ad accettarle le critiche. Il potere che non accetta il confronto sfocia in quel autoritarismo che è contrario ad ogni principio democratico."

lorenzo-spallino"Noi non ci riteniamo in grado di decidere se un'opera sia bella o brutta, gradevole o impattante nel fondersi con il paesaggio del nostro lago, ma siamo invece in grado di esprimere serie, circostanziate e pesanti perplessità sul come queste decisioni vengono prese. Sappiamo che Libeskind è uno stimato e conosciuto architetto, ma perché valutare e scegliere una sola opera , perché non indire un concorso aperto anche ad altri architetti , perché impedire ai comaschi di esprimere il proprio pensiero, perché impedire di avere una condivisione vera sul modo di gestire la città?"

Per questo Ceruti ha presentato un'interrogazione rivolta all'assessore all'Urbanistica Lorenzo Spallino:

leggi qui

"Nell'ultimo consiglio comunale - conclude Ceruti - è stato approvato, in maniera alquanto inconsueta con i voti favorevoli dell'opposizione e un gigantesco fronte di astensione che ha attraversato tutta la maggioranza, una mozione che introduce anche a Como il bilancio partecipativo entro l'anno a venire, impegno di coinvolgimento dei cittadini nelle scelte politiche e operative del' amministrazione".

Per conoscere i dettagli della mozione leggi: bilancio partecipativo

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Libeskind e bilancio partecipato: l'affondo dei Cinquestelle

QuiComo è in caricamento