Lunedì, 14 Giugno 2021
Politica

Lega Nord ad Alfano: "No a una moschea a Figino Serenza"

Non solo a Cantù, la Lega Nord protesta anche a Figino Serenza contro la decisione dell'amministrazione comunale di concedere ai musulmani il centro sportivo coperto. Il deputato canturino del Carroccio, Nicola Molteni, ha presentato...

preghiera-islam-ramadan

Non solo a Cantù, la Lega Nord protesta anche a Figino Serenza contro la decisione dell'amministrazione comunale di concedere ai musulmani il centro sportivo coperto. Il deputato canturino del Carroccio, Nicola Molteni, ha presentato un'interrogazione al ministro dell'Interno Angelino Alfano. Nicola parla di "preoccupazione" da parte dei cittadini della zona e chiede che il dicastero intervenga per "monitorare persone e attività" nel centro sportivo adibito a 'moschea' e interrompa "gli insediamenti islamici sui territori".

"Le brutalità dello Stato islamico - ha detto Molteni - e la sua rete internazionale, con preoccupanti ramificazioni in occidente, è fonte di crescente allarme sociale nelle nostre comunità. Mentre l'Is, infatti, fa mattanza in medioriente, da Figino a Cantù, passando per Como, dove si moltiplicano i luoghi di culto abusivi, amministrazioni targate Pd autorizzano nuove strutture per la preghiera o tollerano quelle che si insediano". "Scelte dissennate" contesta Molteni, che chiede ad Alfano di mettere in atto "una stretta preventiva sulla sicurezza, alla luce dell'allarme terrorismo internazionale", ricordando che lo stesso ministro dell'Interno, ieri alla Camera, ha ammesso "che l'Italia è giudicata tra i possibili obiettivi dello Stato islamico".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lega Nord ad Alfano: "No a una moschea a Figino Serenza"

QuiComo è in caricamento