Lega in protesta a Camerlata: Borghezio tuona contro governo e moschee

Circa trenta militanti leghisti, guidati dal deputato Nicola Molteni, oggi (9 aprile 2016) si sono incotranti e, un po' stretti e accalcati, hanno manifestato in via Napoleona a Como. La manifestazione è stata indetta dalla federazione legista di...

 

Circa trenta militanti leghisti, guidati dal deputato Nicola Molteni, oggi (9 aprile 2016) si sono incotranti e, un po' stretti e accalcati, hanno manifestato in via Napoleona a Como. La manifestazione è stata indetta dalla federazione legista di Como, impegnata nella battaglia contro i cosiddetti "predicatori dell'odio"; definizione che secondo i leghisti è valida per tutti gli imam, senza distinzione.

https://www.youtube.com/watch?v=F-LyKNxsK5w

Così su un piccolo spiazzo del marciapiede tra via Pino e via Napoleona è stato allestito un gazebo e sono stati portati striscioni e cartelloni, anche in onore della straordinaria presenza di Mario Borghezio. La protesta della Lega è stata indirizzata principalmente verso il già noto (in seguito alle richieste fatte al comune di Como per spazi adatti alla celebrazione del Ramadan) centro islamico di via Domenico Pino, luogo di culto e di raccoglimento di molti musulmani della città. Il centro islamico di via Pino, è un luogo particolare: sarebbe erroneo identificarlo solo come una moschea o un sito di culto; invece lo spazio per i musulmani di Camerlata è più appropriatamente definibile come un centro polifunzionale, simile ad un oratorio, presso cui si può discutere, si può leggere, ci si incontra e si organizzano le ricorrenze religiose. I leghisti nei mesi scorsi hanno contestato ardentemente la presenza del centro islamico, ritenendolo pericolo e fuori controllo. Temendo inoltre un collegamento diretto tra il jihadismo europeo e il centro islamico di via Pino.

Mario Borghezio ha richiamato l'attenzione dei militanti leghisti descrivendo puntualmente la brutalità degli attacchi terroristici di Brussels e insistendo sulla pericolosità della presenza di musulmani che si raccolgono per pregare nelle nostre città. L'eurodeputato non ha dimenticato nella sua invettiva neppure il governo Renzi, accusandolo di essere "una banda di ladri che pensano solo ad intrallazzare" è il Sindaco di Como Mario Lucini. Borghezio ha poi aggiunto che oggi in Europa i ministri del governo fanno vergognare tutti gli italiani a causa delle loro trame e dei loro affari.

Potrebbe Interessarti

Torna su
QuiComo è in caricamento