Politica

L'accusa di Molteni (Lega): "Bus più cari per i comaschi ma gratis per profughi e clandestini"

Il parlamentare leghista di Cantù, Nicola Molteni, rincara le critiche e le accuse nei confronti della politica di accoglienza del Governo nei confronti dei migranti. Dopo l'annuncio degli scorsi giorni dell'aumento dei biglietti dei bus...

immigrati-prestino

Il parlamentare leghista di Cantù, Nicola Molteni, rincara le critiche e le accuse nei confronti della politica di accoglienza del Governo nei confronti dei migranti. Dopo l'annuncio degli scorsi giorni dell'aumento dei biglietti dei bus extraurbani per i cittadini comaschi, Molteni fa notare come "nel pocket money concesso quotidianamente ai clandestini in

arrivo ci sono anche convenzioni per l'accesso al trasporto pubblico". Nicola Molteni (Lega Nord) eletto alla Camera dei Deputati "Ai comaschi stangate su biglietti e abbonamenti bus - tuona il leghista - mentre a profughi e clandestini trasporti gratuiti. Le politiche di Alfano sono un'offesa per la nostra gente, tradita da un governo che pensa solo ad assecondare i capricci degli immigrati".

"A Como - continua il parlamentare - la prefettura ha bandito una gara per l'accoglienza di immigrati, fino al 31 dicembre di quest'anno, per oltre 4,2 milioni

di euro. E intanto aumentano tasse e costi dei servizi per i comaschi. Questo è razzismo nei confronti della nostra gente". E conclude: "Questo governo affama la nostra gente per viziare gli immigrati. Non smetteremo di denunciare questa infamia. Pretendiamo che i 4,2milioni spesi dalla prefettura per l'accoglienza dei clandestini siano invece destinati alle famiglie comasche in difficoltà e ai senza lavoro".
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'accusa di Molteni (Lega): "Bus più cari per i comaschi ma gratis per profughi e clandestini"

QuiComo è in caricamento