Politica

La Lega contro Lucini: "Stanga i comaschi e corteggia gli islamici"

La Lega Nord comasca si scaglia contro il sindaco Mario Lucini per l'innalzamento dell'Irpef e per la disponibilità dimostrata alla comunità islamica nel concedere la palestra di via Cuzzi per la preghiera nel mese di Ramadan. “Il sindaco Lucini...

Nicola Molteni (Lega Nord) eletto alla Camera dei Deputati

La Lega Nord comasca si scaglia contro il sindaco Mario Lucini per l'innalzamento dell'Irpef e per la disponibilità dimostrata alla comunità islamica nel concedere la palestra di via Cuzzi per la preghiera nel mese di Ramadan. "Il sindaco Lucini stanga i comaschi e concede moschee agli islamici - ha commentato attraverso una nota stampa il parlamentare canturino del Carroccio, Nicola Molteni -. La Como del Pd va al contrario: tartassa i cittadini alzando le tasse e si prodiga in attenzioni verso i musulmani".

Nelle scorse settimane Molteni ha presentato un'interrogazione al ministro degli Interni, Angelino Alfano, per il caso della presunta moschea abusiva di via Turati a Como. "Lucini alza al massimo l'aliquota Irpef e le altre imposte comunali, dimenticandosi della crisi e delle difficoltà, ma per i musulmani sedi, aiuti, disponibilità e attenzioni non mancano mai - ha aggiunto Molteni - Scandalosi i silenzi sulla 'moschea' di via Turati, di fatto legittimata come luogo di culto irregolare. È chiaro che priorità del sindaco sono gli islamici, da lui coccolati e corteggiati, mentre ai comaschi Lucini non riserva che stangate. Si ricordi che la Lega una moschea l'ha già chiusa. E siamo pronti a replicare la nostra battaglia, contro lo scandalo di un'amministrazione prona ai musulmani e impietosa con i comaschi".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Lega contro Lucini: "Stanga i comaschi e corteggia gli islamici"

QuiComo è in caricamento