Politica

La Cassazione: Giorgio Pozzi deve lasciare il consiglio regionale della Lombardia

Giorgio Pozzi, consigliere regionale del Pdl, eletto con 16.330 voti raccolti per lo più a Como e provincia, dovrà lasciare il consiglio regionale della Lombardia. A dirlo è la sentenza della Corte di Cassazione. Al posto di Pozzi entrerà Paola...

giorgio-pozzi

Giorgio Pozzi, consigliere regionale del Pdl, eletto con 16.330 voti raccolti per lo più a Como e provincia, dovrà lasciare il consiglio regionale della Lombardia. A dirlo è la sentenza della Corte di Cassazione. Al posto di Pozzi entrerà Paola maria Camillo (che aveva ottenuto solo 309 voti), cioè la prima dei non eletti della stessa lista. Era stata proprio lei a fare ricorso presso il tribunale civile di Milano nel settembre del 2010. I primi due gradi di giudizio avevano dato ragione a Pozzi, ma la recentissima sentenza della Corte di Cassazione ha ribaltato tutto: ora Pozzi dovrà lasciare il Pirellone.

Pozzi si è detto "deluso dal punto di vista umano, perché ho sempre creduto nella politica come organo supremo di rappresentanza popolare, ma ho sempre rispettato le istituzioni e rispetterò anche questa decisione". A Pozzi, lo ricordiamo, gli era stato contestato un ritardo nelle dimissioni dalla carica di presidente di Nord Energia (società che fa capo a Ferrovie Nord con una partecipazione della regione)incompatibile con l'elezione a consigliere regionale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Cassazione: Giorgio Pozzi deve lasciare il consiglio regionale della Lombardia

QuiComo è in caricamento