Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La Bordoli firma il patto d'onore con i comaschi

Laura Bordoli, candidata sindaco del Pdl, ha convocato oggi una conferenza nel suo studio commercialista per firmare davanti ai giornalisti un "Patto d'onore con i cittadini comaschi". L'impegno che la Bordoli ha preso formalmente, con tanto di...

Laura Bordoli, candidata sindaco del Pdl, ha convocato oggi una conferenza nel suo studio commercialista per firmare davanti ai giornalisti un "Patto d'onore con i cittadini comaschi". L'impegno che la Bordoli ha preso formalmente, con tanto di firma sul documento (controfirmato dalla stampa comasca) è di realizzare 6 punti ben precisi del suo programma entro due anni, in caso contrario la Bordoli ha promesso di dimettersi. I sei punti del patto sono in sintesi (vedi video per la lettura del testo completo): 1) Non inserire nella sua giunta assessori dell'amministrazione uscente, in segno di rinnovamento; 2) porre attenzione alle periferie destinando le sedi delle circoscrizioni alle associazioni e ai servizi infermieristici ambulatoriali e ai servizi comunali per i cittadini; 3) Istituire la figura del vigile di quartiere; 4) Aprire un uffucio per tutte le imprese che operano o che vogliono insediarsi a Como, al fine di informarle e guidarle nei meandri della burocrazia; 5) Creare un ufficio dedicato al controllo dei lavori e delle manutenzioni realizzate sul territorio comunale per verificarne anche la qualità con la quale sono stati eseguiti; 6) Costituire un "ufficio Expo 2015" che faccia da collegamento tra Como e Milano al fine di sfruttare al meglio le opportunità del grande evento.

"nel caso non riuscissi a realizzare questi 6 interventi entro i primi due anni - si legge a conclusione del "patto" - questo documento al 24 maggio 2014 potrà essere considerato la mia "lettera di dimissioni" dalla carica di sindaco di Como".
Si parla di

Video popolari

La Bordoli firma il patto d'onore con i comaschi

QuiComo è in caricamento