menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Como, mozione di sfiducia per l'assessore Introzzi

Como, mozione di sfiducia per l'assessore Introzzi

Introzzi addio, la Civica: "Ancora sostegno a Lucini? Vedremo"

Gisella Introzzi oggi, Marco Servettini ieri. La lista Amo la mia città, nata in occasione delle elezioni che hanno sancito la vittoria del sindaco Lucini ha perso tutti i pezzi: ora è ben diversa da come ha debuttato più di due anni e mezzo fa a...

Gisella Introzzi oggi, Marco Servettini ieri. La lista Amo la mia città, nata in occasione delle elezioni che hanno sancito la vittoria del sindaco Lucini ha perso tutti i pezzi: ora è ben diversa da come ha debuttato più di due anni e mezzo fa a Palazzo Cernezzi. Prima le dimissioni del consigliere Marco Servettini (qui le ragioni dell'addio) adesso, dopo il depotenziamento delle deleghe seguito al rimpasto di giunta, quelle di Gisella Introzzi. (Il rimpasto) (Video: i due nuovi assessori).

Chi resta? Eva Cariboni, avvicendatasi a Servettini. Ha debuttato in aula lo scorso 8 settembre (il discorso di insediamento) e dopo solo un mese ha perso il posizionamento nell'esecutivo della sua Civica. "Siamo sconcertati per quanto successo - dice Cariboni - ma voglio aspettare e rinvio ogni dichiarazione, prima devo confrontarmi, con gli altri membri di Amo la mia città". Prudenza, dunque, ma è del tutto evidente che il rimpasto, la ridistribuzione delle deleghe e l'indebolimento di Introzzi sono ben più di un boccone amaro per la Civica. "Le logiche alla base di questa scelta sono altre", dice Cariboni, lasciando intendere che la partita si è giocata su uno scacchiere politico diverso dal mero giudizio sull'operato dell'ormai ex assessore, d'altronde non tutti hanno digerito positivamente l'ingresso del segretario provinciale del Pd, Savina Marelli, che resterà alla guida del partito per un altro anno (un doppio incarico politicamente pesantissimo). Quale futuro ora legherà la lista al sindaco? Lo sosterrà ancora? "Non lo so, pur nella mia autonomia devo confrontarmi con gli altri". Per domenica è programmata una riunione, già lunedì sera sarà possibile sapere se Lucini ha perso un altro elemento di maggioranza (dopo l'addio di Mario Molteni). marco-servettini

Critico nei confronti di Lucini anche l'ex consigliere Servettini: "Non accetto che Lucini si dica sopreso e faccia finta di cadere dalle nuvole. Le dimissioni di Gisella erano state già ventilate negli scorsi giorni quando il nostro gruppo gli ha esplicitamente detto che sfilarle le deleghe sarebbe stato interpretato come un atto di sfiducia nei confronti del lavoro che ha svolto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

QuiComo è in caricamento