Infopoint chiuso in piazza Cavour, Como chiede 20mila euro alla Regione

Lettera firmata da Provincia, Comune e Camera di Commercio

Un finanziamento da 20mila euro all'anno per finanziare la nuova struttura d'Informazione e accoglienza turistica (infopoint). E' la richiesta presentata ufficialmente giovedì 19 ottobre 2017 da Provincia, Comune e Camera di Commercio di Como a Regione Lombardia. La richiesta, nello specifico, è stata formulata all’assessore allo Sviluppo Economico, Mauro Parolini, all’assessore all’Economia, Crescita e Semplificazione, Massimo Garavaglia e al sottosegretario alle Riforme Istituzionali e agli Enti Locali, Daniele Nava.

L’istanza, firmata dalla presidente della Provincia di Como, Maria Rita Livio, dal sindaco del Comune di Como, Mario Landriscina, e dal presidente della Camera di Commercio, Ambrogio Taborelli, segue di pochi giorni la firma da parte dei tre enti un protocollo di collaborazione al fine di coordinare azioni e interventi in materia di turismo a favore dell’intero territorio.

In particolare, nel documento si prevede la riapertura condivisa dello IAT nel comune di Como, con funzioni potenziate secondo quanto disposto dalla normativa regionale.

L’obiettivo, dichiarato come prioritario nel protocollo, è quello di dar vita a un unico ufficio, comune ai tre enti, mettendo in sinergia le risorse e ottimizzandone l’utilizzo per ottenere maggiori risultati in termini di servizi con minori costi per la collettività.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Abbiamo aperto una collaborazione che riteniamo essere molto positiva con il Comune e Camera di Commercio per individuare insieme un nuovo spazio di informazione turistica alternativo a quello che abbiamo forzatamente dovuto chiudere, ma essendo la funzione del Turismo in capo alla Regione ci sembra giusto non solo informare che gli enti del territorio lavorano insieme, ma anche richiedere che necessariamente Regione compartecipi a questa operazione con l’assunzione di almeno parte delle spese – spiega la presidente della Provincia di Como, Maria Rita Livio - Per questo abbiamo fatto richiesta di una somma annua che per Regione riteniamo essere molto modesta, ma che per la Provincia è impossibile da reperire tra le spese correnti del nostro bilancio. Crediamo che le modalità operative comuni che abbiamo individuato in materia di turismo possano assolutamente incontrare il favore dell’Assessorato regionale in quanto corrispondo allo spirito della nuova legge regionale”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le 5 camminate più belle sul Lago di Como

  • Tatiana Ortelli, la ragazza morta nell'incidente in via per Cernobbio

  • Ritrovato il corpo di Mattia Gandola, annegato nel lago del Segrino

  • Auto cade nel lago: morta una ragazza in via per Cernobbio

  • Il racconto di una delle giovani vittime e la scoperta del night con prostituzione "di lusso"

  • Incidente via per Cernobbio, arrestato il ragazzo alla guida per reato stradale: aveva bevuto troppo

Torna su
QuiComo è in caricamento