menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nuova protesta contro il Comune: si incatenano ai bagni pubblici di piazza Vittoria

Attivisti del gruppo Cominciamo da Como chiedono l'apertura delle toilette comunali 24 su 24, 7 giorni su 7

Si sono incatenati alla cancellata dei bagni pubblici del sottopassaggio di piazza Vittoria: i protgonisti di questa eclatante protesta sono alcuni giovani attivisti del gruppo Cominciamo da Como che già la scorsa settimana aveva manifestato fuori dal Municipio di Como. La richiesta rivolta all'amministrazione del sindaco Mario Landriscina è sempre la stessa: aprire i bagni pubblici di piazza Vittoria e via Sirtori sette giorni su sette, 24 ore su 24.

WhatsApp Image 2020-07-14 at 15.13.09-2

La richiesta vuole essere una soluzione al problema dei tanti sentetto che durante il giorno e la notte non hanno un luogo dove rinfrescarsi o espletare i propri bisogni fisiologici. "Siamo dovuti arrivare a incatenarci - hanno spiegato i manifestanti nella video intervista a QuComo - perché non abbiamo avuto risposte dall'amministrazione".

Agenti della polizia della Questura di Como e della polizia locale sono intervenuti l'identificazione dei giovani che si sono incatenati.

incatenati ai bagni 4-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Lombardia in zona gialla (rafforzata) dal 26 aprile: cosa riapre

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

QuiComo è in caricamento