"In Cantù", la lista civica di Matteo Ferrari si presenta

Cantù. Si è presentata ufficialmente la lista civica “In Cantù”, guidata dall’avvocato Matteo Ferrari e sostenuta da un nutrito gruppo di giovani. Il fratello dell’attuale Assessore all’ambiente al Comune di Cantù,  Claudio Ferrari, guarda alle...

Cantù. Si è presentata ufficialmente la lista civica “In Cantù”, guidata dall’avvocato Matteo Ferrari e sostenuta da un nutrito gruppo di giovani. Il fratello dell’attuale Assessore all’ambiente al Comune di Cantù, Claudio Ferrari, guarda alle elezioni di maggio con fiducia, forte di una squadra costituita principalmente da imprenditori, liberi professionisti e commercianti. Lo slogan adottato per la campagna elettorale strizza l’occhio agli USA: “Think globally, act locally. Per costruire insieme una Cantù differente”. Tradotto per i non anglofoni: pensa globalmente ma agisci localmente. Non è un segreto che Matteo Ferrari voglia puntare sui giovani: un sito web disponibile già da domani (www.incantu.it) avrà un apposito forum in cui gli amministratori potranno comunicare e ricevere messaggi da parte della cittadinanza. Il tutto è stato presentato al bar ristornate la Pergola di Cantù.

Anche il logo adottato per la campagna elettorale, ha tutta l’aria di voler accattivare la simpatia dei giovani: se guardato ad una certa distanza assomiglia ad uno smile e la lancetta dell’orologio del campanile di San Paolo segna le tre in punto (in inglese scritto three, ma se lo si sente pronunciare suona molto vicino alla parola free, libero). Inoltre i colori usati per il logo (bianco e azzurro) ricordano molto il network facebook. Insomma, la lista persegue una politica ben precisa: invogliare i giovani ad andare al voto. La lista si è costituita il 27 settembre 2011.

Il coordinatore è il 36enne Matteo Ferrari, probabilmente il futuro candidato sindaco del movimento. Insieme a lui, i soci fondatori: Fabrizio Malaspina, Christian Gabelli, Fabio Tomaino. La lista, inoltre, si compone di altri venti militanti che risultano iscritti dal 1 dicembre 2011 e sono Massimo Bruno, Alessandro Lettieri, Natalia Cattini, Stefano Arrighi, Andrea Maspero, Massimiliano Paffi, Simone Bergamini, Paolo Mancuso , Valentina Visconti, Laura Bernasconi , Stefano Allievi, Marco Cirincione, Ilaria Bernini, Luca Malaspina, Andrea Sarubbi , Renato Beccalli, Luiza Dzevrnja-Viro e Chicco Pelosi. La lista, al momento, si ritiene aperta a tutte le proposte dei cittadini, per questo i coordinatori allestiranno nei prossimi giorni degli appositi gazebo in giro per la città affinchè la popolazione possa interloquire direttamente con i militanti, oltre che esporre le loro eventuali critiche. Sembra che l’idea sia quella di portare un proprio candidato sindaco per le future elezioni, ma il coordinatore Ferrari non esclude al momento nessuna possibilità di alleanza con altre liste civiche o partiti. E se qualcuno accusa la lista di essere troppo giovane e con pochi soldi da investire in una campagna elettorale, Ferrari risponde: "Queste accuse sono solo uno stimolo a lavorare di più. Proprio per questo, penso che Cantù si meriti di meglio".

Irene Savasta

Si parla di

Video popolari

"In Cantù", la lista civica di Matteo Ferrari si presenta

QuiComo è in caricamento