Domenica, 13 Giugno 2021
Politica

"Impegno per Como": la nuova lista civica si presenta

“Impegno per Como”. Questo il nome della lista civica che è stata presentata stamattina nella sede della circoscrizione 1 ad Albate. Seduti al tavolo di presentazione, i fautori di questa idea: Massimo Frigerio, Emanuele Ghielmetti, Davide Larghi...

impegno-per-como

"Impegno per Como". Questo il nome della lista civica che è stata presentata stamattina nella sede della circoscrizione 1 ad Albate. Seduti al tavolo di presentazione, i fautori di questa idea: Massimo Frigerio, Emanuele Ghielmetti, Davide Larghi, Salvatore e Pino Maisto. E a Pino Maisto (nella foto sotto) guardano tutti come al referente e all'autore principale di questa idea. Si punta in alto: sono almeno 5mila i voti che la lista conta di raccogliere coinvolgendo volti nuovi e puntando soprattutto sui giovani. "Impegno per Como", infatti, si propone di portare all'interno della lista persone provenienti soprattutto da associazioni e almeno un rappresentante di tutte le nove circoscrizioni di Como. E sembra sia proprio questo uno dei punti nevralgici della lista: mettere insieme una squadra che possa rappresentare tutti i quartieri della città, con un occhio di riguardo a quelli periferici.

Nonostante il programma non sia stato ancora definito nel dettaglio, stamani sono stati illustrati alcuni punti che la lista intende portare avanti. Uno di questi, è proprio il ritorno ai presidi sociali di quartiere, ovvero reintegrare all'interno dei vari rioni, alcune figure professionali come il vigile urbano, la ASL, il medico. Ma si intende anche portare avanti una seria proposta per rivalorizzare il turismo a Como. A detta dei fratelli Maisto, infatti, a Como non si è mai investito in maniera seria nel settore turistico, per esempio creando una piazzola attrezzata per i camper o rendendo i prezzi dei servizi più contenuti per i turisti. Proprio perché la lista vuole puntare sui giovani dai vent'anni in su, uno dei punti toccati durante la presentazione li riguarda personalmente: creare un Campus universitario pensato per le esigenze degli studenti sia comaschi che fuori sede.

Unico tabù, dunque, rimane il nome del candidato sindaco. Su questo punto, Pino Maisto è perentorio: "Il nome del candidato si conoscerà soltanto a gennaio o febbraio. Si tratta di una persona super partes, al di fuori dei giochi politici. La nostra idea è quella di dialogare con tutte le liste civiche che si sono formate a Como, senza nessun pregiudizio di sorta. Noi ci terremo lontano soltanto dai grandi partiti. Confronteremo e parleremo apertamente del nostro programma con tutte le liste civiche, soltanto allora si discuterà delle candidature". Insomma, qualora le altre liste civiche avessero proposte concrete da offrire, "Impegno per Como" è aperta al dialogo.

Irene Savasta

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Impegno per Como": la nuova lista civica si presenta

QuiComo è in caricamento