Troppi migranti, il Comune di Como rimuove le panchine di piazza San Rocco

Breve nota di Palazzo Cernezzi: "Erano rovinate e usate in modo improprio"

E' stata una delle soluzioni ventilate da alcuni residenti della zona di piazza San Rocco a Como esasperati dall'affollamento di migranti per ore e ore tutti i giorni: rimuovere le panchine dove si siedevano. E così è stato fatto. L'amministrazione comunale ha dato seguito al suggerimento che qualche cittadino aveva dato all'assessore ai Servizi sociali, nonché vicesindaco e leader della Lega a livello comunale, Alessandra Locatelli.

Dopo le numerose lamentele per il continuo sostare dei migranti richiedenti asilo e non, l'amministrazione comunale ha adottato questo primo e concreto provvedimento, motivandolo, però, non solo con l'uso improprio che qualcuno (leggasi i migranti) ne faceva, ma anche con il cativo stato di conservazione delle panchine. 

"Oggi l'amministrazione ha fatto rimuovere le panchine in piazza San Rocco - si legge nella nota stampa di Palazzo Cernezzi - in quanto rovinate, spostate e impropriamente utilizzate. Si riserva di valutare in seguito l'opportunità di ripristinare delle sedute".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Remo Ruffini, presidente di Moncler a Fontana: "Ridateci i milioni donati per la Fiera"

  • Ecco cosa cambia se Como entra in zona arancione

  • Mascherine: i 5 errori da non commettere per evitare il contagio

  • Como, chiuso il bar Mitico: multati anche i clienti che consumavano sul posto cibi e bevande

  • Il Lago di Como, da paradiso dei vip a caso mondiale di covid: un danno incalcolabile

  • Deserto Malpensa: le surreali immagini di un viaggio da Como ad Addis Abeba

Torna su
QuiComo è in caricamento