Il ricordo di Frantellizzi: Grande uomo e funzionario di Stato

Stimato da tutti, Sante Frantellizzi lascia solo ricordi piacevoli sia come rappresentante delle istituzioni sia come uomo. Di lui piaceva la capacità di coniugare professionalità e umanità. “Una notizia triste – ha commentato il sindaco di Como...

Stimato da tutti, Sante Frantellizzi lascia solo ricordi piacevoli sia come rappresentante delle istituzioni sia come uomo. Di lui piaceva la capacità di coniugare professionalità e umanità. “Una notizia triste – ha commentato il sindaco di Como, Stefano Bruni – perché è morta una persona apprezzatissima. Ricordo che quando gli abbiamo fatto la festa finale ho avuto modo di dire che il tratto umano e la professionalità insieme avevano reso quest'uomo particolarmente significativo per il nostro territorio. Ricordo la sua semplicità nell'essere in giro a piedi nel centro città fra la gente. Spesso affrontavamo argomenti di natura amministrativa percorrendo via Vittorio Emanuele. Manca allo Stato una persona che ha dato tanto. Peccato che se ne sia andato così prematuramente, ricordo i sogni che aveva di intraprendere una anche politica che aveva davanti a lui e che invece il destino gli ha tolto”. Anche il questore di Como, Massimo Maria Mazza ha speso parole commosse e ha ricordato alcune delle idee concretizzate da Frantellizzi nel suo incarico: “Una notizia bruttissima. Del nostro prefetto ho un ricordo molto bello e molto caro. Dal punto di vista professionale era un funzionario dello Stato serio, capace e preparato, con delle idee. Mi limito qui a ricordare la sua idea di portare il comitato per l'ordine e la sicurezza pubblica non solo a Como ma in tutta la provincia, avvicinando le istituzioni centrali ai cittadini che hanno molto apprezzato. Ma ho anche un ricordo personale, era una persona squisita, affabile, molto gentile e anche nei momenti più difficili aveva parole di tranquillità. Le passeggiate che facevo con lui nel centro città per andare a prendere un caffè rimangono certamente uno dei bei momenti del lavoro in questa città”. Il comandante della Guardia di Finanza, Rodolfo Meccarelli si è detto “onorato di avere partecipato alla bella e valida squadra che aveva come guida il prefetto Frantellizzi. Ricordo le chiacchierate informali che facevamo parlando di calcio. Io sono romanista, mentre lui era laziale, e scherzavamo sempre su questo”. Con il un nostalgico sorriso e ricordando la comune passione per il calcio a Meccarelli piace ricordarlo come “il migliore tra i laziali che ho conosciuto”.

Si parla di

Video popolari

Il ricordo di Frantellizzi: Grande uomo e funzionario di Stato

QuiComo è in caricamento