rotate-mobile
Lunedì, 3 Ottobre 2022
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il consiglio comunale discute del... consiglio comunale

La seduta del consiglio comunale di ieri sera, sul bilancio di previsione, è andata a vuoto. L'aula è rimasta letteralmente impantanata in una questione di interpretazione del regolamento del consiglio comunale. Si stava discutendo l'emendamento...

La seduta del consiglio comunale di ieri sera, sul bilancio di previsione, è andata a vuoto. L'aula è rimasta letteralmente impantanata in una questione di interpretazione del regolamento del consiglio comunale. Si stava discutendo l'emendamento di Alessandro Rapinese (Gruppo misto d'opposizione) che chiede di stralciare i 400mila euro messi a bilancio di previsione per l'acquisizione di tutte le quote della società Politeama. Il consigliere Emanuele Lionetti (Autonomia Liberale) ha presentato un subemendamento (fatto apposta per far decadere i successivi 200 emendamenti presentati sempre da Rapinese) sul quale è iniziata la discussione. A un certo punto Rapinese ha detto che rifiutava tale subemendamento asserendo che era sua facoltà rifiutarlo. Qui è iniziata l'empasse. E' davvero facoltà del proponente l'emendamento rifiutare che venga votato un subemendamento? Secondo Rapinese sì, visto un precedente del 2008. L'ufficio di presidenza del consiglio comunale si è riunito per chiarire la faccenda, ma vista la difficoltà nel dare un'interpretazione che dirimesse la questione la seduta è stata sciolta. Riprenderà stasera. In giornata ampio resoconto video della seduta su QuiComo.it.

Si parla di

Video popolari

Il consiglio comunale discute del... consiglio comunale

QuiComo è in caricamento