Venerdì, 18 Giugno 2021

Il consiglio boccia il taglio ai gettoni di presenza

Acceso dibattito in consiglio comunale di Como per una mozione presentata da Francesco Scopelliti (Pdl). Il documento del consigliere di opposizione chiedeva di tagliare il gettone di presenza dei consiglieri nel caso di mozioni non inerenti Como...

Acceso dibattito in consiglio comunale di Como per una mozione presentata da Francesco Scopelliti (Pdl). Il documento del consigliere di opposizione chiedeva di tagliare il gettone di presenza dei consiglieri nel caso di mozioni non inerenti Como e i temi cittadini, il cui dibattito fosse durato più di due ore (cioè, dalle 2 ore in avanti niente compenso). La proposta, per certi versi provocatoria per stessa ammissione di Scopelliti, ha suscitato un vivo dibattito e alla fine è stata bocciata da tutto il consiglio, esclusi i consiglieri Pdl e del gruppo misto (Cenetiempo, Scopelliti, Bordoli, Butti). Scopelliti ha menzionato diverse mozioni discusse dal consiglio i cui temi, però, non riguardavano temi cittadini. Per esempio la mozione di Luigi Nessi (Paco-Sel) che chiedeva al sindaco di impegnarsi e attivarsi nelle opportune sedi istituzionali per chiedere che l'Italia fermi l'acquisto di aerei F-35.

molti consiglieri, di maggioranza e di opposizione, si sono detti contrari alla proposta di Scopelliti. Per esempio per Alessandro Rapinese di Adesso Como: "Sono contrario. Prendiamo la mozione sulle coppie di fatto che dovremo discutere. L'argomento non è strettamente comasco, ma secondo me è molto più utile di altri documenti. Chi stabilisce cosa è utile e cosa no?". Per Andrea Luppi (PD) la proposta "può essere interpretata come l'esaltazione del provincialismo più sfrenato. Chi stabilisce, poi, il grado di "comaschità" di una mozione? E se è davvero per rendere più utili ed efficienti le sedute escludendo le tematiche che abbiano attinenze esterne, bisogna rendersi conto che una città del ventunesimo secolo non può chiamarsi fuori da certe tematiche".

Opposizione e maggioranza, poi, si sono rimpallati l'accusa di avere fatto perdere in passato tanto tempo per mozioni non sempre molto utili. Il presidente del consiglio comunale Franco Fragolino ha, però, esposto una considerazione normativa in merito alla proposta di Scopelliti. Vale a dire, solo una delibera (e non una mozione che ha puro valore di indirizzo politico) può stabilire variazioni riguardo la disponibilità e la destinazione dei gettoni di presenza. Anche per questo motivo alcuni consiglieri hanno bocciato la mozione di Scopelliti.

Si parla di

Video popolari

Il consiglio boccia il taglio ai gettoni di presenza

QuiComo è in caricamento