Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I "non renziani" di Como invitano al voto: vademecum per il referendum

I “non renziani” comaschi hanno attraversato il centro di Como con un lunghissimo striscione per invitare i concittadini elettori a presentarsi alla cabina elettorale per votare “sì” al referendum sulla durata delle trivellazioni. Il quesito...

I “non renziani” comaschi hanno attraversato il centro di Como con un lunghissimo striscione per invitare i concittadini elettori a presentarsi alla cabina elettorale per votare “sì” al referendum sulla durata delle trivellazioni. Il quesito referendario in queste ultime settimane ha fatto molto discutere e ha suscitato molti confronti e dibattiti, alimentati anche dalle dichiarazioni del premier Matteo Renzi e del presidente della Repubblica emerito Giorgio Napolitano che hanno, invece, invitato all'astensione. Ad ogni modo, si vota domenica 17 aprile dalle 7 alle 23. Qui di seguito alcuni dati e alcune utili informazioni per chi volesse recarsi alle urne.

Quando e dove si vota

Si vota domenica 17 aprile dalle ore 7 alle 23. Si vota in tutta Italia. A Como si può votare in 78 sezioni. Gli aventi diritto residenti nel capoluogo sono poco più di 63mila mentre a livello provinciale sono complessivamente circa 463.700.

Per quanto riguarda il Comune di Como dei 78 seggi ce ne sono quattro dei quali sono i cosiddetti seggi speciali (ospedale Valduce, Villa Aprica, casa di riposo Celesia-Camelie, carcere). Ogni seggio avrà un presidente e 3 scrutatori (1 presidente e 2 scrutatori per i seggi speciali; 1 presidente e 4 scrutatori nei sei seggi che devono raccogliere il voto delle case di cura con meno di 100 posti letto). Il compenso per i presidenti sarà di 130 euro (79 euro se presidente di un seggio speciale), 104 euro per gli scrutatori (53 euro per gli scrutatori dei seggi speciali).

Per cosa si votazione

Si vota per il referendum abrogativo sulle trivellazioni in mare, ovvero per l'abrogazione del comma 17 dell'articolo 6 del Dlgs 152/2006 (Norme in materia ambientale), così come modificato dal comma 239 art 1 della Legge 208 del 28 dicembre 2015. Il comma oggetto del referendum abrogativo prevede che la durata dei titoli abilitativi alle attività di coltivazione degli idrocarburi già concessi sia valida per tutta la vita utile del giacimento, nel rispetto degli standard di sicurezza e di salvaguardia ambientale, anche dentro il limite delle 12 miglia dal perimetro costiero nazionale e delle aree marine e costiere protette.

Cosa fare per votare

E' necessario presentare un documento di identità e la tessera elettorale. Chi avesse smarrito la propria tessera o avesse esaurito gli spazi a disposizione per i timbri, potrà chiederne un duplicato agli uffici comunali. Nei giorni antecedenti la votazione, venerdì 15 e sabato 16 aprile, in via straordinaria, l’ufficio Elettorale sarà aperto dalle ore 9 alle ore 18 e domenica 17 aprile dalle 7 alle 23. Negli altri giorni l’ufficio sarà aperto secondo i consueti orari dal lunedì al sabato dalle 9 alle 12, il mercoledì dalle 8.30 alle 15.30.

Trasporto disabili

Il servizio di trasporto funzionerà nella giornata del 17 aprile dalle ore 8 alle ore 22. La richiesta deve essere inoltrata al settore Politiche Sociali telefonando al numero 031/25 26 11, lunedì, giovedì e venerdì dalle ore 9 alle ore 13.30, martedì e mercoledì dalle ore 9 alle 12.30 e dalle ore 14.30 alle ore 17. Il servizio di prenotazione sarà disponibile anche nel giorno della consultazione referendaria domenica 17 aprile dalle ore 9 alle ore 18.

Persone con difficoltà motorie

Gli elettori che necessitano di accompagnamento anche in cabina sono invitati a contattare l’ufficio Elettorale per tutte le informazioni. Gli elettori non deambulanti o con difficoltà motoria, se la sede elettorale dove sono iscritti non è accessibile con una sedia a rotelle, possono esercitare il diritto di voto in un’altra sezione del Comune priva di barriere architettoniche e appositamente attrezzata. Per tutte le informazioni si invita a contattare l’ufficio Elettorale.

Votanti a domicilio

La richiesta di voto al proprio domicilio andrà effettuata entro e non oltre il 10 aprile all’ufficio Elettorale e dovrà essere accompagnata dall’apposita certificazione Asl (ora Ats) Per le certificazioni è necessario rivolgersi agli uffici Ats in via Croce Rossa 3, telefonando al numero 031/370740 il lunedì, il mercoledì e il venerdì dalle 14 alle 16.

Cambi di abitazione

Per chi ha cambiato abitazione restando sempre residente a Como, si invita a verificare che sia arrivata per posta l’etichetta con il nuovo indirizzo della sezione elettorale, in caso contrario contattare l’ufficio Elettorale.

Neodiciottenni

Sono in distribuzione in questi giorni le tessere per i neodiciottenni: potranno votare coloro che compiono gli anni entro il 17 aprile, compreso. In tutto si tratta di 204 ragazzi. La consegna sarà effettuata per posta.

Altre info

Per ogni informazione relativa alle elezioni è possibile rivolgersi all’ufficio Elettorale ai numeri 031/25 22 41, 031/25 22 42.
Si parla di

Video popolari

I "non renziani" di Como invitano al voto: vademecum per il referendum

QuiComo è in caricamento