Gaffuri indagato: "Avrò modo di chiarire e rispondere alle accuse"

Il consigliere regionale Luca Gaffuri (PD) si dice "fiducioso nella magistratura" e assicura - a chi lo ha eletto e non solo - che avrà "modo di chiarire tutto e rispondere alle accuse". Ora Gaffuri è due volte indagato. La prima nell'ambito...

Il consigliere regionale Luca Gaffuri (PD) si dice "fiducioso nella magistratura" e assicura - a chi lo ha eletto e non solo - che avrà "modo di chiarire tutto e rispondere alle accuse". Ora Gaffuri è due volte indagato. La prima nell'ambito dell'inchiesta sulle "spese pazze" al Pirellone effettuate dai consiglieri regionali (cioè i rimborsi sulla cui legittimità la Procura di Milano ha forti dubbi). La seconda inchiesta per la quale il consigliere regionale PD è indagato è relativa a presunte consulenze fittizie affidate a un collaboratore. Nel primo caso Gaffuri è indagato insieme a oltre 60 politici del Pirellone negli anni 2008-2012, nel secondo caso è indagato con altri 6 ex consiglieri (tra i quali Gianluca Rinaldi del Pdl) e tre ex assessori della giunta Formigoni.

"Il caso dei rimborsi - ha commentato Gaffuri - è esploso due mesi prima delle ultime elezioni regionali e nonostante questo i comaschi mi hanno votato confermandomi la loro fiducia. Avrò modo di chiarire tutto riguardo alla consulenza contestata. Si è trattato di un incarico affidato a una persona che ha condotto alcuni studi e approfondimenti in materia di immigrazione che sono serviti al nostro gruppo per preparare interpellanze e mozioni. Quanto all'inchiesta sui rimborsi - ha aggiunto - sono responsabile in qualità di capogruppo del PD in consiglio regionale". Gaffuri non parla di dimissioni, se non nel caso in cui verrà rinviato a giudizio, così come dichiarato e promesso dai candidati consiglieri che avevano appoggiato la candidatura a presidente della Regione di Umberto Ambrosoli il quale fece sottoscrivere proprio tale impegno quando scoppiò il caso dei rimborsi in campagna elettorale nel 2013.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo dpcm firmato: il calendario delle regole dal 18 gennaio al 5 marzo

  • Nuove restrizioni dal 16 gennaio al 5 marzo, ora si decide se la Lombardia parte arancione o rossa

  • Como, Alberto apre il suo bar in centro: arriva il controllo della polizia locale

  • Lombardia e Como in zona arancione da lunedì 11 gennaio: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • Con la Lombardia in zona rossa addio scuola in presenza

  • Parla Sarah la (ex) fidanzata comasca di Genovese: "Non faccio più uso di droghe"

Torna su
QuiComo è in caricamento