Gaddi: "Siamo noi il cambiamento predetto da Alfano"

Sergio Gaddi non ha dubbi: sarà lui la rivoluzione predetta da Angelino Alfano al Grand Hotel di via Per Cernobbio e non esita a dare questa notizia al pubblico intervenuto alla presentazione del suo programma in biblioteca comunale. “Alfano ha...

Sergio Gaddi non ha dubbi: sarà lui la rivoluzione predetta da Angelino Alfano al Grand Hotel di via Per Cernobbio e non esita a dare questa notizia al pubblico intervenuto alla presentazione del suo programma in biblioteca comunale. “Alfano ha detto che dopo il ballottaggio ci sarà la più grande rivoluzione per il Pdl. Un progetto nuovo. Questo significa che il futuro siamo noi. Abbiamo avuto la fortuna e l’intuizione di capire che era il momento giusto. La vera arroganza è quella di ritenere che senza un’ora di esperienza si possa guidare una città come Como”. Naturalmente, la serata è servita soprattutto per presentare al pubblico il programma elettorale. Ha fatto da “spalla” a Gaddi, durante la presentazione, Anna Veronelli, capolista di Forza Cambia Como. Tantissimi i punti affrontati nel programma: partendo dal presupposto che per Gaddi, Como dovrebbe diventare una delle dieci città più vivibili d’Italia per qualità della vita, l’impegno è quello di far si che questo obiettivo possa realizzarsi basandosi principalmente su alcuni punti-chiave: rendere Como una città importante a tutti i livelli, avere il coraggio di cambiare grazie all’esperienza, innovazione tecnologica unita alla sostenibilità ambientale. Anna Veronelli, è intervenuta durante la serata per sviluppare, principalmente, i punti del programma che riguardano la famiglia e l’ambiente. Un’occhio di riguardo è stato riservato a Villa Olmo: “L’esperienza di nove anni di grandi mostre ha portato a Como oltre 700 mila visitatori”. Un altro punto che Gaddi intende portare avanti, infatti, è il turismo inteso principalmente come risorsa economica: “Di turismo si può vivere, perché il turista desidera servizi, città vivibili e commercio”. Il lungolago, infine, dovrebbe trasformarsi in un “chilometro di bellezza” e sulle tanto discusse paratie, Gaddi sostiene nel programma: “ In considerazione della sopravvenuta e sostanziale inutilità delle barriere di difesa, ci impegneremo a ridiscutere le quote di protezione dalle esondazioni del lago”.

Si parla di

Video popolari

Gaddi: "Siamo noi il cambiamento predetto da Alfano"

QuiComo è in caricamento