menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Lo striscione di Forza Nuova al centro dei Salesiani di Tavernola

Lo striscione di Forza Nuova al centro dei Salesiani di Tavernola

Migrante trovato morto nel bosco dei Salesiani, rabbia di Forza Nuova: "Accoglienza fuori controllo"

Nuovo attacco di estrema destra contro il centro di Tavernola

Nuovo attacco di Forza Nuova contro il centro di accoglienza di via Conciliazione 98 a Como, in località Tavernola: dopo il blitz dello scorso agosto contro la struttura dei Salesiani, nuova protesta dopo il ritrovamento nel bosco del centro del corpo di un migrante ucciso, identificato in un richiedente asilo gambiano di 21 anni con precedenti penali.

Protesta che avviene attraverso la pagina Facebook Forza Nuova Lario.

"Le indagini - scrivono i militanti -hanno portato a dare un nome al cadavere ritrovato all'interno del parco del centro di accoglienza di Tavernola. Noi di Forza Nuova stiamo seguendo l'evolversi della vicenda ed i fatti finora riportati dalla stampa, ancora una volta, portano alla luce il solito squallido quadro a tinte fosche, film già visto più volte in tutta Italia! Immigrato sbarcato a Lampedusa arrivato a Como con richiesta di asilo, nel 2017 colleziona una serie di reati per aggressione e rissa, poi il processo per direttissima, condanna ad un anno e mezzo (come al solito, subito libero) con revoca immediata delle misure di accoglienza e poi IL NULLA!!! A piede libero per la città di Como evidentemente senza essere sottoposto ad alcun tipo di controllo da parte delle autorità competenti, libero di delinquere e di entrare ed uscire dal "controllatissimo" centro di accoglienza... ".

E poi una raffica di domande sull'accaduto: "Ci domandiamo allora - prosegue il post- come sia stato possibile il ritrovamento del corpo all'interno comunque di un centro di accoglienza solo dopo settimane? Come sia stato possibile che i responsabili della cooperativa che gestiscono il centro non si siano accorti di nulla? Loro che tengono così a cuore ogni clandestino, che frutta € 35,00 al giorno...(avranno continuato ad incassare i soldi del finto richiedente asilo?)

Questo è il caos che regna sul nostro territorio lariano e in tutta Italia! Questa è l'ennesima conferma che il business dell'accoglienza è assolutamente fuori controllo... non vi è certezza dei numeri, dei movimenti sul suolo italiano e soprattutto, come in questo caso, non vi è certezza della pena! L'unica risposta possibile è il rimpatrio umanitario immediato e bloccare il business dell'accoglienza, ma dedicarsi volontariamente e gratuitamente ai nostri anziani e bisognosi".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Ville da sogno: la casa di pietra sul lago di Como

Attualità

Como e Lombardia in zona arancione da lunedì 12 aprile

Ultime di Oggi
  • Coronavirus

    Covid a Como, i dati del 10 aprile: 276 nuovi casi

  • Coronavirus

    Controlli anti-covid: il bar Pianta di Torno chiuso per 3 giorni

  • Cronaca

    Cocaina, marijuana e hashish: arrestato 24enne di Lazzate

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

QuiComo è in caricamento