Politica

Forza Nuova a Cantù, blitz contro i negozi cinesi

"Delocalizziamo i Cinesi". Questo lo slogan del blitz effettuato da Forza Nuova la scorsa notte a Cantù. Su vetrine e serrande di alcuni negozi gestiti da titolari di nazionalità cinese, i militanti del movimento di estrema destra hanno affisso...

Forza Nuova: blitz a Cantù contro negozi stranieri 27 maggio 28 maggio 2013-3

"Delocalizziamo i Cinesi". Questo lo slogan del blitz effettuato da Forza Nuova la scorsa notte a Cantù. Su vetrine e serrande di alcuni negozi gestiti da titolari di nazionalità cinese, i militanti del movimento di estrema destra hanno affisso manifesti e attaccato nastri bianco e rossi come a volere "sbarrare" quelle attività commerciali. Nel mirino di Forza Nuova ci sono alcune particolari categorie di negozi, come i centri massaggi. Ma la protesta non coinvolge solo attività commerciali cinesi, come si legge nel comunicato inviato questa mattina a commento del blitz:

"Con questa azione Forza Nuova vuole sensibilizzare l'Amministrazione Comunale sul continuo e troppo facile rilascio di licenze a negozi stranieri. Il dato in controtendenza nazionale e regionale parla di migliaia di commercianti italiani che quotidianamente sono costretti a chiudere le loro attività, stritolati da debiti e tasse da pagare, senza parlare poi di gesti estremi (suicidi in aumento tra commercianti e piccoli imprenditori, sempre italiani) ed invece da parte degli immigrati il costante fiorire di nuove aperture di negozi come kebab (condizioni igienico sanitarie non conformi a partire dalla macellazione), centri massaggi (dediti solo alla prostituzione), parrucchieri e negozi cinesi con prodotti spesso cancerogeni o dannosi alla nostra salute o dei nostri figli (vedi ultimi servizi di "Striscia la notizia" e "Le Iene"). Inoltre questa invasione straniera, cinese in particolare, sta letteralmente conquistando le nostre città, un negozio dopo l'altro, una via dopo l'altra, stravolgendo Cantù come Como o Milano. Chiediamo pertanto il blocco di licenze e concessioni ad immigrati (da dove arrivano i loro soldi?) e soprattutto maggiori controlli fiscali e sanitari su queste attività cinesi già aperte".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Forza Nuova a Cantù, blitz contro i negozi cinesi

QuiComo è in caricamento