Mercoledì, 23 Giugno 2021
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Festival di Forza Nuova, il PD di Cantù deposita un'interrogazione

Fa ancora parlare il festival “Boreal” organizzato da Forza Nuova a Cantù, tenutosi il 13 e 14 settembre al campo solare. Un’interrogazione a risposta scritta, infatti, è stata inoltrata al sindaco di Cantù, Claudio Bizzozero, da parte del...

Fa ancora parlare il festival “Boreal” organizzato da Forza Nuova a Cantù, tenutosi il 13 e 14 settembre al campo solare. Un’interrogazione a risposta scritta, infatti, è stata inoltrata al sindaco di Cantù, Claudio Bizzozero, da parte del capogruppo del PD in consiglio comunale, Antonio Pagani. L’oggetto del contendere, infatti, resta l’autorizzazione concessa da parte del sindaco ai rappresentanti di Forza Nuova.

Pagani, infatti, ribadisce: “Ferma denuncia avverso una decisione ritenuta ingiustificata e politicamente inopportuna”. Pagani, inoltre, condanna il fatto che la cittadinanza sia venuta a conoscenza della manifestazione solo pochi giorni prima dell’evento, ovvero il 10 settembre. L’autorizzazione, secondo quanto riportato nel testo dell’interrogazione, è stata rilasciata il 10 giugno: “Il 10 giugno è stata rilasciata autorizzazione all’utilizzo della Colonia Elioterapica per festa” per il 12 settembre (giorno destinato all’allestimento), 13 e 14 settembre (giorni destinati alla festa vera e propria con permesso di campeggio per il pernottamento) e 15 settembre (giornata dedicata alla sistemazione e alla pulizia)”. Ed è sul significato di questa autorizzazione che Pagani chiede spiegazioni. Dal nome dato alla manifestazione (Forza Nuova incontra l’Europa) non era facile capire la portata dell’evento.

Ciò premesso, Pagani ricava due ipotesi: la prima, nel caso in cui: “Il sindaco, la giunta e la maggioranza erano già a conoscenza, al momento della concessione dell'autorizzazione, del programma completo e della lista dei partecipanti”. In questo caso, Pagani chiede: “Quando e come il Comune di Cantù ha ricevuto riscontro e/o autorizzazione, se necessaria, da Questura e Prefettura e quale il contenuto preciso di tale risposta?”. Nel caso in cui, invece: “Il Sindaco, la Giunta e la maggioranza non erano a conoscenza, al momento della concessione, dell’effettivo programma e della lista dei movimenti partecipanti, chiede: “ Quando, come e da chi sono venuti in possesso delle informazioni esatte? Quando e come sono state comunicate alla Questura e alla Prefettura le informazioni riguardanti la reale “portata” dell’evento chiedendo l’autorizzazione alla manifestazione previa verifica di compatibilità della stessa con l’ordine pubblico? Quando e come il Comune di Cantù ha ricevuto riscontro e/o autorizzazione, se necessaria, da Questura e Prefettura e quale il contenuto preciso di tale risposta?". L’interrogazione, a risposta scritta, è stata inoltrata oggi al sindaco e al presidente del consiglio comunale.

Si parla di

Video popolari

Festival di Forza Nuova, il PD di Cantù deposita un'interrogazione

QuiComo è in caricamento