Ex caserma ai profughi, Lega in protesta davanti a Prefettura: "Presidente Livio si dimetta"

Una cinquantina di militanti della Lega Nord hanno partecipato a un presidio di protesta oggi alle 15.30 davanti alla sede della Prefettura di Como in via Diaz Volta. Oggetto della protesta è la questione migranti. O meglio, la questione...

Una cinquantina di militanti della Lega Nord hanno partecipato a un presidio di protesta oggi alle 15.30 davanti alla sede della Prefettura di Como in via Diaz Volta. Oggetto della protesta è la questione migranti. O meglio, la questione profughi e l'ospitalità a loro riservata da Enti come Prefettura e amministrazione provinciale. Proprio contro la presidente della Provincia, Maria Rita Livio, il deputato Nicola Molteni ha mosso dure critiche ventilando la possibilità di protestare anche davanti a Villa Saporiti se l'ex caserma dei carabinieri di via Borgovico (di proprietà dell'amministrazione provinciale) sarà ut.ilizzata per ospitare i profughi che arrivano sul territorio comasco

“Le caserme sono presidi di sicurezza, non alberghi per clandestini - ha commentato Molteni - Se la presidente della Provincia di Como Maria Rita Livio concederà i locali di via Borgovico, chiederemo le sue dimissioni e siamo pronti alle barricate. Siamo pronti alle barricate per opporci alle politiche d’invasione della sinistra, che trova alloggi ai clandestini e dimentica i comaschi. L’ipotesi di alloggiare migranti nell’ex caserma non sta né in cielo né in terra. In un momento in cui la Provincia sta tagliando su tutto - manutenzione strade, scuole, servizi ai cittadini - è incivile che prosciughino risorse per vitto e alloggio agli stranieri. Se la presidente Rita Livio darà corso a questa scellerata scelta, ne chiederemo subito le dimissioni. Il Partito democratico si conferma il partito dei clandestini”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo dpcm firmato: il calendario delle regole dal 18 gennaio al 5 marzo

  • Nuove restrizioni dal 16 gennaio al 5 marzo, ora si decide se la Lombardia parte arancione o rossa

  • Como, Alberto apre il suo bar in centro: arriva il controllo della polizia locale

  • Lombardia e Como in zona arancione da lunedì 11 gennaio: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • Con la Lombardia in zona rossa addio scuola in presenza

  • Parla Sarah la (ex) fidanzata comasca di Genovese: "Non faccio più uso di droghe"

Torna su
QuiComo è in caricamento