Operaio morto in Val Cavargna, il M5S al Pirellone: "Più sicurezza sul lavoro"

Erba: "Troppi incidenti mortali in Lombardia in questo periodo"

Il portavoce del M5S in Regione Lombardia, Raffaele Erba, interviene sulla tragedia avvenuta nel primo pomeriggio di oggi - lunedì 16 settembre 2019 - a San Bartolomeo Val Cavargna, dove ha perso la vita un operaio che lavorava in un cantiere.
“Non si può morire su un posto di lavoro - commenta Erba -. Le istituzioni devono fare di tutto per garantire la massima sicurezza sul lavoro ed evitare che si ripetano episodi simili”.

L'infortunio sul lavoro è risultato fatale ad un uomo di 57 anni di Porlezza che stava lavorando alla costruzione di una pista ciclabile a San Bartolomeo Val Cavargna.
“Massima vicinanza e cordoglio ai familiari dell'operaio - continua il consigliere regionale -. Purtroppo in Lombardia abbiamo assistito in questo periodo a troppi incidenti mortali: è necessario accelerare con urgenza sui provvedimenti a tutela dei lavoratori”.

“Domani, martedì 17 settembre, verrà discussa in Consiglio Regionale una nostra interrogazione con cui sollecitiamo Regione Lombardia a mettere in atto tutti gli strumenti indispensabili alla sicurezza sul lavoro”, conclude Erba.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus cinese, ecco le indicazioni del Ministero della Salute

  • I 10 migliori eventi del weekend a Como e dintorni

  • Bollo auto, sconti e nuova modalità di pagamento: cosa cambia nel 2020

  • Como, i furbetti del sacco rosso

  • Smog Como, da domani scattano i primi blocchi del traffico: multe da 87 a 345 euro

  • Como, trovata donna morta in casa via Polano

Torna su
QuiComo è in caricamento