Martedì, 28 Settembre 2021
Elezioni regionali 2018

Maroni non si ricandida: "Non lascio orfani, ma candidati"

La lista col suo nome non ci sarà, ma il governatore rassicura chi lo ha sostenuto nel 2013

"La Lista Maroni presidente non ci sarà più ma sarà comunque presente alle elezioni, non ci saranno orfani ma candidati".
A pochi giorni dal suo annuncio a sorpresa di non ricandidarsi alle elezioni regionali lombarde 2018 per motivi personali, inatteso da tutti, Roberto Maroni rassicura coloro che lo avevano sostenuto nella tornata che cinque anni fa lo aveva eletto governatore della Lombardia.
Qualcuno dei suoi fedelissimi, rimasto spiazzato dalla decisione di non presentarsi non ha ancora deciso se ricandidarsi o meno: tra loro la comasca Daniela Maroni, che ai microfoni di Quicomo ha spiegato di essere ancora in stand -by.

"Uno lascia orfani se passa a miglior vita - ha affermato Maroni lunedì 15 gennaio 2018 a San Fermo della Battaglia a margine della cerimonia con cui il Sant'Anna è diventato ufficialmente ospedale universitario, io voglio una vita nuova, non una nuova vita, è diverso. La mia nuova vita riguarda me, ho tante idee, tanti progetti. Dopo 30 anni di politica fatta sempre ai masimi livelli, un po' per merito mio, un po' per i casi della vita, - ha proseguito Maroni -ho deciso nella mia terza vita di fare qualcosa di diverso rispetto alla prima e alla seconda".

E a chi gli chiede se i motivi personali in realtà non nascondano l'apertura di nuove porte a Roma, il presidente ribatte: "Non ragionar di loro ma guarda e passa, diceva il poeta, cioè proprio non mi interessa. E' una scelta che ho fatto io. Poi - ha proseguito- capisco che in Italia uno dica: come è possibile che un politico nel pieno della sua attività, con le previsioni di vincere le elezioni molli? Ci deve essere dietro qualcosa. Qualcosa dietro c'è, è la mia scelta personale, punto".

Infine Maroni è tornato a parlare della lista elettorale dal momento che quella che porta il suo nome non esisterà più: "La lista non sarà più "Maroni presidente", ma sarà presente comunque alle elezioni. Non ci sono orfani ma candidati. Dopodichè per essere eletti visogna prendere voti e preferenze. Non ci sarà più il nome Maroni che è garanzia di successo, ma c'è Attilio Fontana (ex sindaco di Varese e candidato del centrodestra alle regionali 2018, ndr) che è un bravissimo candidato".

Stuzzicato dai cronisti sullo "scivolone" di Fontana domenica 14 gennaio 2018 a Radio Padania (in cui a proposito di immigrazione ha detto "Dobbiamo decidere se la nostra etnia, se la nostra razza bianca, se la nostra società devono continuare a esistere o se la nostra società deve essere cancellata"), Maroni ha però preferito non rispondere.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maroni non si ricandida: "Non lascio orfani, ma candidati"

QuiComo è in caricamento