rotate-mobile
Giovedì, 26 Maggio 2022
Elezioni comunali 2022

Rapinese sindaco: "1000 parcheggi in più per Como"

Nel blu dipinto di blu: in città l'unico sogno è parcheggiare

Vi ricordate quando Silvio Berlusconi promise 1 milione di posti di lavoro in più? Eravamo all'inzio di un nuovo millennio che induceva all'ottimismo. Non c'era il covid, non c'era la guerra e qualcuno credeva ancora alle promesse della politica. Alessandro Rapinese, visti i tempi, vola però molto più basso e per Como si accontenta di dare una speranza alle quattroruote: "Troppe chiacchiere sui parcheggi in questi ultimi 10 anni. Creeremo almeno 1000 nuovi posti auto. Almeno 1000 nuovi posti auto che si andranno ad aggiungere agli esistenti. E Como tornerà ad essere vivibile. Sia per i cittadini (che avranno tariffe più convenienti) sia per i turisti". 

Al di là del fatto che la città per tornare vivibile avrebbe bisogno di trovare una soluzione per non essere perennemente stritolata da un serpente d'auto - una morsa che di certo non verrà risolta da qualche parcheggio in più - non si può dire che il tema non sia di stretta attualità. D'altronde la querelle sull'autosilo al Gallio, per no dire del piano del traffico last minute, è freschissima e dimostra come sia stata ampiamente influenzata anche dal clima elettorale. 

Alessandro Rapinese, che rappresenta a Como un po' quello che i 5 Stelle hanno cercato di portare a Roma, salvo poi doversi arrendere ai compromessi della politica, differentemente dai grillini la poltrona la vuole tutta per sé. D'altronde è atavicamente allergico a qualsiasi tipo di alleanza con i partiti: o tutto o niente. Finora è stato niente, o meglio: una fiera opposizione combattente dell'Alessandro furioso. Tuttavia, quella del prossimo 12 giugno per Rapinese potrebbe anche essere la volta buona. La possibilità di arrivare al bollottaggio, magari con Minghetti, è tutt'altro che remota. Poi chissà.

Intanto fin qui abbiamo visto il Rapinese che "demoliva" con ironia - magari non a tutti comprensibile, soprattutto in una città poca avvezza al sorriso - gli avversari; oppure il Rapinese che si lamentava con un certo sarcasmo del poco spazio a lui dedicato dalla stampa, soprattutto quella cartacea. Ora, dopo qualche candidato, goccia a goccia iniziamo a vedere, non il programma ma almeno anche qualche intenzione. Certo, fin qui nulla di rivoluzionario. Eppure una cosa è certa: chiunque voglia la poltrona di Palazzo Cernezzi, dovrà fare i conti anche con Rapinese.

  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapinese sindaco: "1000 parcheggi in più per Como"

QuiComo è in caricamento