rotate-mobile
Martedì, 5 Luglio 2022
Elezioni comunali 2022 Centro storico / Piazza Cavour

Paragone a Como: "Le amministrative? Occasione per i comaschi di lanciare un segnale al governo"

Il leader di Italexit ha rilanciato la candidatura di Matrale a sindaco con un comizio in piazza Cavour

Di nuovo a Como, questa volta per un comizio in compagnia di altri partecipanti per così dire "illustri" di Italexit. Gianluigi Paragone da un piccolo palco allestito vicino a un gazebo in piazza Cavour ha rilanciato la candidatura di Francesco Matrale. Al centro del suo intervento, però, sono stati pochi i temi di carattere amministrativo e locale. Per lo più Paragone ha incentrato il suo intervento su tematiche nazionali ed europee, le stesse che caratterizzano l'essenza del movimento da lui fondato dopo l'uscita dal Movimento 5 Stelle. Dunque, tante accuse al governo e alla relativa gestione della pendemia. Immancabile un approfondimento sulla questione mascherine a scuola. 

Del resto Paragone non ha fatto mistero del significato che dà alle amministrative del 12 giugno. "E' un banco di prova di cui i comaschi devono approfittare- ha spiegato a margine del comizio - per lanciare un segnale al governo". Insomma, pur riconoscendo che l'elezione del sindaco serve a individuare chi dovrà guidare la città nei prossimi cinque anni, Paragone auspica che i comaschi possano vedere in Matrale l'occasione anche per esprimere il proprio dissenso nei confronti del governo, le cui decisioni pesano indiscutibilmente sulla vita dei cittadini al di là del Comune di residenza.

Paragone e Matrale-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Paragone a Como: "Le amministrative? Occasione per i comaschi di lanciare un segnale al governo"

QuiComo è in caricamento