rotate-mobile
Elezioni comunali 2022

Minghetti e i vip in città: "Molteni mostra nervosismo ma non sa quello che dice"

Molteni: "Credo che sia poco coerente che persone qualificate dell’imprenditoria comasca vogliano calare dall’alto il loro modo di condurre la città"

Se nella nostra doppia intervista di lunedì scorso i due rivali Molteni e Minghetti, rispettivamente candidati sindaci del centrodestra e del centosinistra, avevano ancora usato il fioretto senza mai affondare colpi, nelle ultime 48 ore il clima si è fatto più teso e non sono mancate reciproche stoccate, soprattutto dopo l'incontro di ieri organizzato da Minghetti con i big dell'industria e i sindaci, che già aveva scatenato Alessandro Rapinese: "Minghetti non conosce Como ma conosce Giorgio Gori, Federico Pizzarotti, Maurizio Traglio, Corrado Passera, Giuseppe Guzzetti, Paolo De Santis, Remo Ruffini, Giuseppe Sala ed un sacco di altri vipponi che le stanno facendo campagna elettorale. Mancano solo la Marcuzzi, Gullit e Bobo Vieri poi sarebbe al completo. Io non conosco né Meloni né i Vipponi della Minghetti ma conosco molto bene Como, i suoi problemi e le soluzioni necessarie. La prova provata di ciò che dico è che nessun rappresentante dei partiti durante i miei 18 anni di attività politica si è mai azzardato a dire, e nemmeno a pensare, che io sia un amministratore impreparato". 

Le accuse di Molteni

Giordano Molteni, a tale proposito aveva così commentato ieri: "Non è mia abitudine prendere in considerazione ciò che fanno gli altri gruppi politici, ma credo che sia poco coerente che persone qualificate dell’imprenditoria comasca vogliano calare dall’alto il loro modo di condurre la città e avere rapporti con un Pd che con loro ha poco a che vedere. Anche in una città “baciata dalla fortuna” come la nostra, parlare, ad esempio, di #turismo significa passare dalle enormi sofferenze economiche a cui tanti operatori del settore stanno ancora facendo fronte. Per questo la nostra risposta vuole essere quella di dare voce alle istanze della #Como reale, dei tanti comaschi che nei mesi scorsi hanno dovuto affrontare una moltitudine di problemi senza mai lamentarsi. Concludo con una battuta, pensando al Pd e a chi lo sostiene, mi viene in mente un vecchio film dove Alberto Sordi interpretava il Marchese del Grillo e diceva: Io so’ io, voi non siete un…".

La risposta di Minghetti

Intanto Minghetti si è limitata a rispondere al solo Molteni: "Mi sono resa conto che in questi giorni il candidato di Fratelli d’Italia mostra un certo nervosismo, altrimenti non sarebbe incorso in cadute di stile o errori di valutazione. Converrebbe, inoltre, che il candidato di Fratelli d’Italia e i suoi collaboratori riflettessero sul fatto che gli ospiti che sono intervenuti ieri sera e che interverranno sabato 21 maggio rappresentano eccellenze nel mondo dell’imprenditoria, della cultura, della ricerca, dell’amministrazione delle città e del Terzo settore. Persone che sono legate a Como, in grado di costruire un’alleanza per lo sviluppo della nostra città. Non c’è welfare senza sviluppo e non c’è sviluppo senza welfare. Rappresentano nei propri ambiti l’Italia migliore, quella del saper fare e del saper stare al fianco delle persone. Lo sviluppo di una città non è un obiettivo fine a se stesso, ma dev’essere perseguito con l’intento di rendere la vita dell’intera comunità migliore. Una Como che con coraggio guarda avanti è la Como che saprà trattenere i nostri giovani e ne attirerà da tutto il mondo. Nei due incontri si sono alternati e si alterneranno imprenditori, docenti universitari e sindaci di città che in questi anni si sono passati il testimone di Città Capitale della Cultura (Parma e Bergamo) o che sono state Capitali Europee della Cultura (Mantova). Città che hanno saputo fare rete in ogni ambito, esattamente quello che è mancato a Como. Questa è la vera questione. Chi parla d’altro, semplicemente, non sa quel che dice.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minghetti e i vip in città: "Molteni mostra nervosismo ma non sa quello che dice"

QuiComo è in caricamento