rotate-mobile
Elezioni comunali 2022

Minghetti e il Sinigaglia: "Concessione lunga ai privati"

Il confronto con il sindaco di Bergamo Gori e l'esperienza del Gewiss Stadium

Ieri in mattinata gli incontri e confronti tra Trecallo e Bassone. E proprie le periferie della città sono state uno dei temi affrontati poi in serata da Barbara Minghetti durante l'incontro con il sindaco di Bergamo Giorgio Gori. La candidata sindaco del centrosinistra a Como, vista l'esperienza di Gori, alla guida del capoluogo lombardo da ormai 8 anni, gli ha chiesto quale fosse stata la sua esperienza per lo stadio, ceduto dal Comune all'Atalanta nel 2017 attraverso un bando di alienazione. Ed è qui che Minghetti ha precisato - visto l'interesse del Calcio Como attraverso la proprietà, la londinese SENT Entertainment Ltd, - di preferire una concessione lunga, visto anche l'affetto dei comaschi per uno stadio che, vista la sua magica posizione e il suo stato, dovrà rifarsi il look per rimanere in città.

Ma un tema ancora più importante è quello del Pnrr e dei bandi in generale, per il quale Gori ha da tempo avviato un ufficio dedicato che in questi hanni ha saputo reperire ingenti somme per la città, con un riscontro di quasi il 50% di richieste andate a buon fine. Non è andata così a Como e certamente anche in questo caso ci sarà da imparare da Bergamo. La strada da seguire, come ha sottolineato Minghetti, è quella di avviare anche qui un percorso virtuoso. Como, meno che mai ora, non può permettersi di lasciare intentata una via che attraverso i bandi permette di finanziare importanti progetti per la comunità. 

E tornando alle periferie, questa è la ricetta Minghetti: "Ci sono tre priorità sulle quali è necessario agire subito: maggiore cura nella gestione delle aree verdi (ad oggi tristemente abbandonate); maggiore attenzione a spazi e punti di aggregazione per i nostri figli; una viabilità più sicura (che vuol dire NO a parcheggi selvaggi e potenziamento dei collegamento bus con il centro).

"Cura - afferma ancora Minghetti - è il tema che manca, è ciò che chiedono le persone. La chiedono a gran voce, ad esempio, i residenti delle case popolari, tristemente preoccupati per l’incuria in cui sono costretti a vivere. Lo chiedono ad esempio anche le famiglie che vogliono che gli spazi dell’ex scuola steineriana siano riqualificati e che la palestra possa essere tenuta aperta in un contesto migliore". 

Questo pomeriggio arriva invece in città, sempre a sostegno della candidata della coalizione di centrosinistra. il governatore emiliano Stefano Bonaccini

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minghetti e il Sinigaglia: "Concessione lunga ai privati"

QuiComo è in caricamento