rotate-mobile
Sabato, 25 Giugno 2022
Elezioni comunali 2022

Il ritorno di Gaddi: sarà assessore alla cultura per Molteni

L'annuncio ufficiale oggi sabato 4 giugno a Como

Alla fine è arrivato l'annuncio ufficiale: Sergio Gaddi sarà assessore alla cultura per il candidato sindaco del centrodestra Giordano Molteni. Dopo alcune smentite la conferma oggi, 4 giugno, durante una conferenza stampa indetta davanti all'ingresso del Parco di Villa Olmo.

"ll centrodestra a Como ritiene che la cultura sia la più avanzata prospettiva di sviluppo per il futuro della città. Como è chiamata a confrontarsi con uno scenario internazionale sempre più competitivo e connesso.
Nel mio programma, elaborato con l’aiuto di autorevoli esperti, la cultura è intesa come motore della qualità della vita per la costruzione di quel benessere che rende il nostro territorio più attraente per le persone e per le imprese. Il mio stile notoriamente pragmatico e concreto pone l’accento sul “fare”.

L’azione è uno dei pilastri sui quali si costruisce la lingua della bellezza e della creatività. Abbiamo promosso un evento culturale di straordinaria importanza nei giorni scorsi e ritengo indispensabile che l’economia della cultura, unitamente allo sviluppo del turismo, diventi il cuore pulsante dello sviluppo di Como. In quell’evento abbiamo dato spazio ad una visione culturale moderna ed inclusiva, molto lontana da quella salottiera ed elitaria che non realizza nulla e allontana le persone.
Per realizzare pienamente il programma culturale e per un impegno di trasparenza e serietà nei confronti degli elettori, in pieno accordo con l’intera coalizione, ho deciso di indicare, sin da ora, la figura dell’assessore alla cultura della mia giunta.
Ho pensato, abbiamo pensato, quindi, a Sergio Gaddi, con il suo bagaglio di esperienza  per ricoprire tale ruolo. Grazie ai progetti realizzati da Gaddi, e dalle amministrazioni di centrodestra, nel corso della sua passata esperienza a Como, la città ha vissuto la più ricca stagione culturale della sua storia recente, con risultati unanimemente apprezzati e mai più raggiunti.
Sono impegnato, con le forze che compongono la mia coalizione, a centrare l’obiettivo della rinascita culturale della città, a partire dal ritorno delle grandi mostre di Villa Olmo ma estesa alle nuove sfide, ai nuovi progetti e ai nuovi traguardi per Como. I nostri valori di concretezza, esperienza, visione, talento e passione faranno la differenza. Sergio Gaddi, peraltro storica bandiera di Forza Italia in città, ha già dimostrato non solo di sapere cosa fare per Como in ambito culturale, ma soprattutto di come farlo. La mia è la prima di una serie di scelte qualificate effettuate nell’esclusivo interesse della nostra città."

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il ritorno di Gaddi: sarà assessore alla cultura per Molteni

QuiComo è in caricamento