rotate-mobile
Elezioni comunali 2022

Rapinese annuncia la delega all'Edilizia a Ciabattoni, Minghetti avrà un "city manager"

Inoltre, il candidato civico annuncia una donna al Bilancio. La candidata del centrosinistra punta su un capo di gabinetto "forte"

Un nuovo nome è stato annunciato da Alessandro Rapinese nella sua eventuale giunta, è quello dell'architetto Maurizio Ciabattoni al quale il candidato sindaco affiderà la delega all'Ediliza privata qualora dovesse essere eletto al ballottaggio del 26 giugno. In occasione del confronto elettorale tra Rapinese e Barbara Minghetti, organizzato dal quotidiano La Provincia mercoledì sera al Cinelandia di via Paoli, Rapinese ha aggiunto alla rosa dei nomi del suo esecutivo quello di Ciabattoni definendolo "un architetto qualificatissimo e assolutamente copetente". 
Avrebbe poi voluto annunciare un altro nome, quello del suo assessore al Bilancio, ma il candidato civico si è limitato a dire che sarà una donna e ha spiegato di averle promesso di non spendere il suo nome fino a dopo l'eventuale elezione per non causarle difficoltà vista l'importante posizione che ricopre in un Ente pubblico.

Dal canto suo Minghetti ha spiegato di avere in mente una giunta forte sebbene "manchi ancora qualche tassello" aggiungendo che "è il motivo per cui non annunciamo tutti i nomi". Ribattendo a Rapinese che ha insinuato che l'amministrazione Minghetti possa essere ostaggio dei partiti, la candidata di centrosinistra ha tenuto a sottolineare che "sarà una giunta fuori dalle logiche dei partitiche, peraltro le logiche partitiche non sono negative". Poi Minghetti ha parlato della volontà di avere un "capo di gabinetto forte" che possa accentrare su di sé alcune funzioni tali da considerarlo una sorta di "city manager".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapinese annuncia la delega all'Edilizia a Ciabattoni, Minghetti avrà un "city manager"

QuiComo è in caricamento