Venerdì, 19 Luglio 2024
Politica

Verso le comunali, il PD snobba i 5 Stelle. Aleotti: "Spiace che il centrosinistra non voglia confrontarsi con noi"

Finora nessun contatto ufficiale del centrosinistra con i pentastellati

I comaschi Fabio Aleotti, Raffaele Erba e Giovanni Currò - rispettivamente consigliere comunale, consigliere regionale e parlamentare - rappresentano ufficialmente il Movimento 5 Stelle nei confronti ufficiali con gli altri schieramenti politici in vista delle elezioni comunali. Nonostante i pentastellati abbiano affrontato l'intero mandato Landriscina in opposizione condividendo spesso posizioni e battaglie con il centrosinistra, evidentemente non rappresentano ancora un interlocutore abbastanza interessante in vista delle prossime comunali. Il PD, infatti, finora non avrebbe cercato nessun contatto per valutare la possibilità di chiedere il sostegno dei Cinque Stelle o perlomeno per intavolare un dialogo sulla possibilità di unire le forze. Forse il motivo è dato da un certo sospetto suscitato dal fatto che alla notizia della candidatura di Barabara Minghetti per il centrosinistra i Cinque Stelle siano sembrati troppo vicini alla posizione critica di Civitas. In questo contesto va letta la nota stampa diffusa nella giornata del 21 gennaio 2022 da Aleotti. “Sono diverse le forze politiche che a Como stanno facendo emergere criticità e importanti nodi da sciogliere nella possibile coalizione di centrosinistra che dovrebbe correre per le elezioni amministrative del 2022 - ha affermato Aleotti -. La questione spinosa del metodo, che di fatto ha precluso la definizione di temi e perimetri, arriva da più schieramenti. Ad oggi anche noi non abbiamo avuto interlocuzioni ufficiali con il tavolo di centrosinistra e con il Partito Democratico. Dal 13 dicembre - aggiunto l'esponente dei pentastellati - è ben nota la legittimazione nelle trattative di una delegazione congiunta composta da Currò, Erba e Aleotti, una delegazione unitaria e mai coinvolta in alcun dialogo. Spiace sottolineare che ciò che era stato definito e condiviso pubblicamente il mese scorso dall'assemblea del MoVimento 5 Stelle comasco non sia stato colto come il corretto canale legittimato ai confronti e alle interlocuzioni in vista delle prossime elezioni”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verso le comunali, il PD snobba i 5 Stelle. Aleotti: "Spiace che il centrosinistra non voglia confrontarsi con noi"
QuiComo è in caricamento