Politica Via Vittorio Emanuele II, 97

Una petizione per chiedere di trasmettere in diretta i consigli comunali di Como

Rapinese contro "l'oscurantismo dell'amministrazione Landriscina"

Dal punto di vista giornalistico non si può dire che l'amministrazione del sindaco Mario Landriscina non abbia fatto un passo indietro per quanto riguarda la trasparenza: è praticamente vietato, senza esplicita e specifica autorizzazione, realizzare immagini video delle sedute consigliari. In poche parole, quello che non piace all'amministrazione Landriscina è che si realizzino riprese video parziali. Insomma, sì all'intero consiglio comunale, no a stralci. Giusto o sbagliato? Fatto sta che attualmente nessuno trasmette online i consigli integrali e quindi il Palazzo è ancora di più fuori  dalla portata dei cittadini.

Il consigliere comunale di opposizione Alessandro Rapinese ha deciso insieme al suo gruppo di battersi per chiedere all'amministrazione di predisporre un servizio di messa online delle sedute consigliari. La battaglia inizia con una petizione. Sabato 1 settembre 2018 dalle 10 alle 18 in via Boldoni a Como verranno raccolte le firme dei cittadini per "chiedere al Sindaco di Como Mario Landriscina ed alla Presidente del Consiglio Anna Veronelli di consentire loro di poter assistere ai consigli comunali del Comune di Como direttamente dal proprio computer/smartphone/tablet".
"Con questa amministrazione - ha commentato Rapinese - siamo tornati all'oscurantismo del Medioevo. Mi auguro che il sindaco capisca l'importanza di consentire a chi ci ha eletti di vedere e valutare il nostro lavoro in aula".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una petizione per chiedere di trasmettere in diretta i consigli comunali di Como

QuiComo è in caricamento