Politica Via Vittorio Emanuele II, 97

Caos viabilità in via Borgovico, Rapinese chiede la revoca dell'assessore Gervasoni

Mozione di biasimo e richiesta al sindaco di rimuovere il componente della giunta con delega alla Viabilità

Nel mirino delle battaglie politiche della lista Rapinese Sindaco questa volta è finito l'assessore alla Viabilità del Comune di Como, Pierangelo Gervasoni, ritenuto il responsabile (politico) dell'inutile caos viabilistico che è stato provocato lunedì 19 luglio 2021. Infatti, il cantiere per l'intervento all'acquedotto era stato programmato in via Borgovico a partire da lunedì scorso fino all'11 settembre. Subito, all'inizio dei lavori, sono state evidenti le pesantissime ripercussioni alla viabilità cittadina, tanto è vero che l'amministrazione comunale è dovuta correre ai ripari sospendendo immediatamente i lavori. Ormai, però, il danno era fatto e per metà mattina la città è piombata nel caos rendendo evidente l'errore nella programmazione e nella modulazione di tali lavori.

Dunque, il consigliere di opposizione Alessandro Rapinese ha predisposto una mozione di biasimo da portare in discussione dell'aula di Palazzo Cernezzi in occasione di una delle prossime sedute del consiglio comunale. 
"A causa di maldestre scelte dell'amministrazione - si legge nelle premesse della mozione - in data 19 luglio 2021 la viabilità cittadina è stata inutilmente penalizzata". Il documento predisposto da Rapinese, quindi, "biasima l'assessore Pierangelo Gervasoni e ne chiede al sindaco la revoca".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caos viabilità in via Borgovico, Rapinese chiede la revoca dell'assessore Gervasoni

QuiComo è in caricamento