Mercoledì, 23 Giugno 2021
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Consiglio comunale di Cantù, in aula le dichiarazioni di Bizzozero

Consiglio comunale ieri sera a Cantù. Diversi i punti all’ordine del giorno, comprese alcune interrogazioni e mozioni. Alcuni lavoratori della Eleca, hanno avuto chiesto e ottenuto il permesso di appendere degli striscioni che sono stati mantenuti...

Consiglio comunale ieri sera a Cantù. Diversi i punti all’ordine del giorno, comprese alcune interrogazioni e mozioni. Alcuni lavoratori della Eleca, hanno avuto chiesto e ottenuto il permesso di appendere degli striscioni che sono stati mantenuti durante lo svolgimento del consiglio. Durante la discussione preliminare, alcuni consiglieri sia di maggioranza che di opposizione hanno espresso un parere in merito alle ultime apparizioni pubbliche del sindaco Claudio Bizzozero. Come si ricorderà, infatti, il sindaco è stato protagonista di due episodi ripresi dalla telecamera di Quicomo e anche dalla cronaca nazionale: una dichiarazione effettuata durante un incontro della Confcommercio di Cantù, in cui aveva dichiarato: “Chi non evade il fisco non sta in piedi”, e un’altra dichiarazione esternata durante una conferenza stampa di presentazione degli osservatori volontari, in cui aveva dichiarato: “Troppi furbi fra i dipendenti del Comune. Vorrei licenziarli ma non posso”. Entrambe le dichiarazioni hanno prima fatto il giro del web e, successivamente, sono state riprese sia dalla stampa locale che da alcuni media nazionali. Ad aprire la discussione ci pensa il consigliere di maggioranza capogruppo di Lavori in Corso, Emilio Arnaboldi, il quale si limita a leggere un comunicato della RSU del Comune, in cui si manifesta sorpresa per le dichiarazioni del sindaco ma, nello stesso tempo, si chiede chiarezza. Il consigliere Paolo Frigerio (Autonomia Canturina), si sofferma, invece, sulle dichiarazioni in materia di evasione fiscale: “Raccolgo l’invito del sindaco. Pertanto non pagherò l’addizionale Irpef da voi introdotta per la prima volta”. Le parole di Bizzozero sui dipendenti comunali, raccolgono consensi nella Lega. Giorgio Masocco (Lega Nord), dichiara: “Pensavo che le dichiarazioni che ho letto fossero dei sindaci leghisti. Mi permetto di annoverare il sindaco Bizzozero fra i sindaco proto – lega”. E ancora, aggiunge: “In sindaco si deve confrontare con il sindacato il quale rompe le scatole, ma non dice che soluzione adotterebbe. Siamo tutti bravi a contestare le giuste parole del sindaco Bizzozero. Chiederei ai sindacati cosa farebbero qualora gli si facesse qualche nome”. Bizzozero, risponde: “Quello che ho dichiarato non erano cose nuove. Spiace che la RSU del nostro Comune Abbia generalizzato. Io, invece, non ho affatto generalizzato. Stiamo cercando davvero di valorizzare i bravi dipendenti comunali ad esempio affidandogli la redazione del nostro PGT, senza incarichi esterni”.

ESAME DEI PUNTI ALL’ORDINE DEL GIORNO

Sono stati approvati due regolamenti presentati dall’assessore al commercio Luca Delfinetti per quanto riguarda il commercio in aree pubbliche e dei mercatini di hobbistica. Successivamente, si è passato all’esame della variazione di assestamento generale del bilancio per l’esercizio finanziario 2012, presentato dall’assessore Roberta Molteni. Si tratta della prima e ultima variazione, un’analisi delle spese e delle entrate. Interviene il consigliere Pagani: “Il problema è che se noi non vendessimo i terreni messi del Comune, entro la fine della’anno ci troveremmo in difficoltà”. Brianza (Lega Nord): “Sono sorpreso dall’ottimismo dell’assessore Molteni. L’unica possibilità è quella di depredare le partecipate”. Roberta Molteni, risponde: “Se l’asta dei terreni dovesse andare male, è stato chiesto alla canturina servizi la cifra di 1 milione di euro qualora ce ne fosse bisogno. Tale cifra, come è stato valutato insieme alla canturina servizi, non metterebbe la società in dissesto finanziario. Mi fa sorridere che proprio lei mi venga a dire che io non devo chiedere il milione alla canturina, quando tra il 2003 e il 2010 sono state sborsate dalla canturina servizi 11 milioni di euro”. Il provvedimento è stato votato con 18 si, 3 no e 2 astenuti.

24 voti favorevoli anche per approvare l’estinzione anticipata dei mutui con la cassa depositi e prestiti.

E’ stato anche eletto il collegio dei revisori dei conti per il triennio 2012 – 2015. A votazione segreta, sono stati eletti Alberto Terraneo (11 voti), che sarà il presidente, Gianluigi Ricchiuto (10 voti) e Danilo Molteni (9 voti). La nomina dei revisori, però, innesca la polemica in consiglio. La maggioranza, infatti, viene accusata di aver fatto eleggere persone vicine a Lavori in Corso. Arosio (Lega Nord), sostiene: “ Con dispiacere prendiamo atto di questo esito. Si è escluso il candidato che avevamo proposto. Questo non fa onore alla maggioranza. Molto duro Brianza: “Mai nella storia di questo consiglio si è vista una maggioranza prendersi tutti e tre i membri del collegio dei revisori. Siete riusciti a fare un calcolo algebrico così perfetto per ptrendere tutti e tre. Siete meglio della Democrazia Cristiana negli anni ‘70”. Arnaboldi (LIC), risponde: “Tutti i candidati sono idonei a ricoprire quel ruolo, essendo dei tecnici. Che ci siano dei candidati politici è tutto da dimostrare. Il voto è stato segreto”. Anche Pagani (PD), sostiene che: “I candidati espressi sono chiaramente espressione della maggioranza”. Il sindaco, infine, sostiene: “Le cose che sono state dette fanno pensare davvero che in questo Paese la partitocrazia non si smentisce mai”. Il provvedimento è stato adottato con 16 si, 5 no e 1 astenuto.

MOZIONI

La prima mozione discusso è stata presentata dalla Lega Nord sul parcheggio della Croce Rossa in via Ariberto. Brianza, sostiene: “In quel punto, oltre ai parcheggi della Croce Rossa, c’è anche la fermata dell’autobus. Durante le ore di punta, provoca moltissimi disagi”. L’assessore Paolo Cattaneo, risponde: “Aver messo la fermata del bus vicino ai parcheggi è stato un errore fatto ai tempi che furono. Abbiamo chiesto formalmente alla società degli autobus di spostare la fermata del bus di circa 220 metri”. La mozione è stata respinta con 23 voti contrari, 4 favorevoli e 3 astenuti.

Altra mozione, presentata dal PD, sulla revisione degli uffici del giudice di pace. Pagani, sostiene: “le spese dell’ufficio sono a carico del Ministero. Al Comune costa poco più di 14 mila euro l’anno. Nell’ambito della riorganizzazione Cantù ed Erba sono destinati ad essere accorpati a Como. Si può mantenere questi enti se il Comune si fa carico delle spese. Per Cantù ammonterebbero a circa 40 mila euro”. Assessore Delfinetti: “Il parere della giunta è negativo per motivi economici. E’ vero che sarebbe una perdita per il territorio ma 40 mila euro l’anno ci sembra una cifra insostenibile”. Sindaco: “Siamo di fronte ad una centralizzazione di una funzione tipica dello Stato e a un decentramento dei costi”. A favore della mozione del PD, soltanto la Lega Nord. La mozione, comunque, viene respinta con 16 voti contrari, 6 si e 1 astenuto. Approvata all’unanimità, invece, (22 voti favorevoli), la mozione presentata da Cantù Rugiada e Vighizzolo insieme per cancellare l’impegno finanziario dell’Italia nel progetto d’acquisto dei cacciabombardieri F-35. INTERROGAZIONI La Lega Nord presenta un’interrogazione alla situazione di pericolo in via Cavour/Corso Unità d’Italia. Brianza, sostiene:” E’ una situazione che si crea ogni venerdì sera. Ci sono situazioni a rischio a causa della movida. Per strada vengono anche abbandonate un fiume di bottiglie rotte. Bisogna cercare di fermare questo fenomeno”. Masocco (Lega nord), propone: “ Chiundiamo la strada il venerdì e il sabato e deviamo il traffico”. L’assessore Paolo Cattaneo risponde: “Non dobbiamo drammatizzare troppo la realtà”. In merito a questo problema ha relazionato il comandate della polizia locale Marco Baffa: “ Abbiamo anche suggerito ai gestori del locale di adottare degli stuart per la sicurezza. Abbiamo anche fatto diversi controlli. Sono stati segnalati in prefettura anche soggetti che possedevano sostanze stupefacenti.Sono stati programmati ulteriori controlli che verranno fatti a breve. Abbiamo anche deciso di effettuare misurazioni fonometriche per l’inquinamento acustico”. Il Sindaco, interviene: “I poteri che abbiamo sono molto limitati, ma la polizia locale ce la sta mettendo tutta”. Brianza: “Le armi che abbiamo sono un po’ spuntante ma invito l’assessore Cattaneo a non sottovalutare il problema”. Nava (Cantù Rugiada): “Mi impegno come membro della consulta giovani a farmi portavoce e a sottoporre questo problema alla consulta”. Per mancanza di tempo, è stata rimandata al prossimo consiglio comunale la discussione sull’interrogazione presentata dal PD.
Si parla di

Video popolari

Consiglio comunale di Cantù, in aula le dichiarazioni di Bizzozero

QuiComo è in caricamento