Venerdì, 24 Settembre 2021
Politica

Proposta: "Compensi dei consiglieri proporzionati alla presenza in aula"

La proposta è del consigliere comunale di Como Luca Ceruti (Movimento 5 Stelle): proporzionare i compensi dei consiglieri all'effettivo tempo di presenza nelle sedute consiliari e nelle commissioni. Infatti, i consiglieri comunali di Palazzo...

La proposta è del consigliere comunale di Como Luca Ceruti (Movimento 5 Stelle): proporzionare i compensi dei consiglieri all'effettivo tempo di presenza nelle sedute consiliari e nelle commissioni. Infatti, i consiglieri comunali di Palazzo Cernezzi percepiscono un gettone di presenza sia per le sedute del consiglio che per le riunioni delle commissioni di cui ciascuno è membro. La mozione depositata da Ceruti, se approvata, impegnerebbe il sindaco e la giunta ad apportare alcune modifiche alle regole di erogazione del gettone di presenza. Nel dettaglio la mozione di Ceruti chiede di: legare l'erogazione del gettone al consigliere ad almeno il 75% di presenza alla seduta in consiglio e nelle commissioni; obbligare all'apposizione di firma, su apposito registro, o utilizzo di badge personale, a ogni entrata e uscita dalla seduta; introdurre un meccanismo di proporzionalità tra il valore del gettone erogato e la presenza del consigliere alla seduta; pubblicare sul sito del Comune, insieme al resoconto del consiglio, l'elenco dei consiglieri presenti e dei relativi tempi di presenza.

"Attualmente una volta accertata la presenza del consigliere in aula - spiega e commenta Ceruti - non vi è alcun vincolo durante la seduta del consiglio comunale di effettiva presenza per una durata minima. Insomma, se un consigliere risponde all'appello iniziale può andarsene dopo pochi minuti e percepire comunque l'intero gettone. Questa cosa secondo me va cambiata".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Proposta: "Compensi dei consiglieri proporzionati alla presenza in aula"

QuiComo è in caricamento