Martedì, 15 Giugno 2021
Politica

Como, senza l’opposizione la maggioranza non sta in piedi

Come annunciato la settimana scorsa dal capogruppo del PD, Mario Lucini, l'opposizione all'unanimità è mancata all'appello della seduta di consiglio comunale in programma stasera, lunedì 18 ottobre 2010. Un modo per fare risaltare la spaccatura...

Come annunciato la settimana scorsa dal capogruppo del PD, Mario Lucini, l'opposizione all'unanimità è mancata all'appello della seduta di consiglio comunale in programma stasera, lunedì 18 ottobre 2010. Un modo per fare risaltare la spaccatura interna alla maggioranza.

La maggioranza non ha raggiunto il numero legale che avrebbe permesso lo svolgimento della seduta. Il numero legale, lo ricordiamo, è di 21 consiglieri, ma hanno risposto "presente" all'appello solo in 20 (in totale la maggioranza ha 25 consiglieri più il sindaco). Oltre ai 15 consiglieri di minoranza erano assenti: Claudio Corengia, Pier Carlo Frigerio, Augusto Giannattasio, Gianluca Lombardi, Stefano Rudilosso (tutti del Pdl) più Guido Martinelli (Lega Nord).

In realtà secondo quanto si è appreso a margine della seduta saltata le assenze in maggioranza sarebbero dovute a semplici ritardi o indisposizioni di alcuni consiglieri che non sono riusciti ad arrivare in tempo per l'appello.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Como, senza l’opposizione la maggioranza non sta in piedi

QuiComo è in caricamento