Politica

Como senza frontiere, sul palco con il PD

La rete sarà presente alla manifestazione di sabato e interverrà come richiesto dal Partito Democratico

La rete Como senza frontiere nell’assemblea del 4 dicembre a Como, dopo aver ribadito come la scelta nonviolenta adottata durante l’incursione squadrista degli Skinheads del 28 novembre sia stata la migliore risposta, ha valutato la partecipazione alla manifestazione del 9 dicembre a Como “E questo è il fiore. Contro ogni fascismo e ogni intolleranza” indetta in conseguenza dell’attacco fascista alla precedente riunione plenaria di Csf.

"La rete - fa sapere Como senza frontiere attraverso un comunicato - valuta positivamente ogni iniziativa che contrasti il fascismo e il razzismo, sempre intimamente legati, e vuole cogliere l’occasione per renderne evidente il nesso con il tema delle migrazioni e dei diritti dei migranti che non affrontato o affrontato in modo sbagliato dalle attuali politiche (come quella del governo italiano) finisce per alimentare i fascismi violenti, oggi crescenti nel paese così come in molte nazioni d’Europa".

"La decisionedi partecipare - si legge ancora - è stata unanime e si è anche deciso di accogliere l’invito venuto dal Pd alla rete di intervenire dal palco durante la manifestazione. Alla manifestazione la Rete parteciperà quindi con le proprie posizioni, per evidenziare la scelta assoluta della nonviolenza, il totale rifiuto delle logiche militari e poliziesche nella gestione del fenomeno delle migrazioni, e per portare la voce dei desaparecidos, di tutte le decine di migliaia di persone (oltre 3000 solo nei primi mesi del 2017) morte nell’attraversamento del Mare nostrum e sulle altre rotte transcontinentali". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Como senza frontiere, sul palco con il PD

QuiComo è in caricamento