Como, in consiglio nasce il gruppo del Nuovo Centro Destra

Nasce a Como il gruppo consiliare del Nuovo centro destra formato dai tre consiglieri di minoranza Laura Bordoli (nominata capogruppo), Francesco Scopelliti ed Enrico Cenetiempo. Il gruppo è stato presentato questa mattina durante una conferenza...

Nasce a Como il gruppo consiliare del Nuovo centro destra formato dai tre consiglieri di minoranza Laura Bordoli (nominata capogruppo), Francesco Scopelliti ed Enrico Cenetiempo. Il gruppo è stato presentato questa mattina durante una conferenza stampa a Palazzo Cernezzi.

Un gruppo consiliare che nasce da tre persone che hanno una storia politica e personale molto diversa (Cenetiempo ex Udc, Scopelliti ex An e Bordoli candidata sindaco di Como nel Pdl) ma che hanno deciso di unire le forze. “Questo partito è nato con persone che hanno dei pregressi politici ma si è deciso subito di fare squadra e di partire ex novo – ha spiegato Bordoli –. Il partito è aperto a tutti, noi siamo a disposizione per creare nuovi circoli”. In questo momento anche a Como stanno nascendo i circoli del Nuovo Centro Destra che devono essere formati da un minimo di dieci persone e in tutta Italia se ne contano quasi 8 mila.

“Sono convinto che in breve tempo arriveremo ad avere tra i quaranta e i cinquanta circoli che aderiranno al Nuovo Centro Destra nella provincia di Como– ha dichiarato Scopelliti, responsabile dei circoli a livello locale – Circa 600 persone faranno parte di questi circoli”.

Il gruppo consiliare del Nuovo Centro Destra ha dichiarato di voler da subito compiere azioni significative a livello locale: “Chiederemo al presidente del consiglio di poter fare alcune sedute pubbliche perché ci sono a nostro avviso troppi temi che vengono sottovalutati”. Nello specifico l'attenzione dei tre consiglieri di opposizione si concentrerà sui problemi che riguardano la sicurezza, il turismo e l’edilizia pubblica. Cenetiempo ha manifestato quelli che erano i suoi dubbi prima di aderire al nuovo gruppo: “Non è stato facile per me compiere questa scelta ma voglio continuare a lavorare per la nostra città e per i nostri ragazzi. Ecco perché ho deciso di rinnovare il mio impegno entrando a far parte del Nuovo Centro Destra, per il pensionamento politico è ancora troppo presto”.

“Per me che fino a due anni fa sono stata fuori dal mondo della politica è stato difficile compiere questa scelta – ha spiegato la Bordoli – ma è un investimento che ho voluto fare. Ritengo che in questo partito ci sia davvero modo di partecipare per tutti. Spero che questo segnale venga colto e credo anche che per il territorio sia importante avere dei riferimenti a Roma. Per portare risultati in un territorio - ha concluso Bordoli - e anche per far parte di un progetto preciso a livello nazionale si deve fare una scelta anche se difficile ma una scelta di partito ed è quello che io ho fatto”.

Si parla di

Video popolari

Como, in consiglio nasce il gruppo del Nuovo Centro Destra

QuiComo è in caricamento