Sfiducia Landriscina: il Pd firma la mozione. Critiche anche a Rapinese

Fanetti e Legnani contro il primo cittadino di Como

Posizioni idealmente simili ma estremamente diverse nel risultato, quelle del PD e di Svolta Civica, riguardo alla mozione di sfiducia al sindaco di Como Mario Landriscina, presentata la scorsa settimana dal consigliere di minoranza Alessandro Rapinese. Il PD firmerà infatti la mozione di sfiducia e la voterà, fanno sapere i consiglieri Fanetti e Legnani, per coerenza rispetto alle proprie idee di reale sfiducia nell'operato del primo cittadino e della sua amministrazione, ma, aggiungono “temiamo che questo atto non faccia che riportare la maggioranza a compattarsi, ad allinearsi anche su quelle posizioni che erano diametralmente opposte, che vedevano su fronti diversi gli uomini del sindaco e Forza Italia”. Il riferimento è in particolar modo all'atteggiamento dei forzisti nei confronti delle scelte fatte dell'amministrazione riguardo al bilancio, scelte spesso apertamente contestate in aula. “Ma alla fine si allineeranno comunque, perché sono tutti ben incollati alle poltrone - proseguono Fanetti e Legnani - quindi la mossa di Rapinese si dimostreranno non solo poco furba, ma addirittura finirà con il rafforzare la maggioranza”.

legnani-pd

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

C'è accordo con Svolta Civica, che venerdì aveva espresso preoccupazioni simili, anche riguardo al modo in cui il consigliere avrebbe presentato la mozione: “Il fatto di non averla concordata in alcun modo con gli altri capo gruppi delle opposizioni, ma di averla proposta già bella e finita, peserà molto sul successo che la mozione potrà avere in sede di votazione”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autocertificazione per chi si sposta: il modulo aggiornato (il quarto)

  • Dall'ospedale Spata scrive una durissima lettera a Gallera: "I medici non sono stati coivolti nelle decisioni"

  • Il questore di Como chiarisce i casi in cui per la spesa e i farmaci si può uscire dal proprio comune

  • Pasqua blindata, restrizioni almeno fino al 18 aprile

  • Il grido d'aiuto degli infermieri di Como: "Siamo pochi e ci stiamo ammalando"

  • All'ospedale Sant'Anna 20 dipendenti contagiati: sono medici, infermieri e operatrici socio-sanitarie

Torna su
QuiComo è in caricamento